Politica

GAROZZO SI DIMETTE, GAROZZO NON SI DIMETTE… ROULETTE RUSSA PER IL SINDACO USCENTE CHE PUNTEREBBE ALL’UNINOMINALE

Garozzo si dimette, Garozzo non si dimette. Una parte della Band dà per scontate le sue dimissioni fra domani e dopodomani  per candidarsi all’Uninominale contro i candidati del centrodestra e dei grillini.  Lui, l’interessato, dice che non si dimetterà, ma un candidato va creduto sempre col beneficio d’inventario e Garozzo è uno che in questi anni bugie ne ha dette tante, ma proprio tante, la prima fu che la sua amministrazione non avrebbe mai nominato consulenti o esperti, l’esatto contrario di quello che poi ha fatto. Ma torniamo al punto. Domattina Garozzo dovrebbe fare la conferenza stampa di fine anno, ma è improbabile che scelga questa sede per dimettersi. Sembra invece avviato sulle orme del suo predecessore Roberto Visentin che dopo aver detto diverse volte che non si sarebbe dimesso, alla fine si dimise a dicembre per candidarsi alle Nazionali. E’ facile che Garozzo faccia lo stesso, identico canovaccio. Alla fine è la sua ultima chance, dopo una consiliatura disastrosa, a livello locale non ha più speranze, qui è conosciuto bene ed ha deluso tutti, anche i suoi sostenitori. Candidandosi alle Nazionali, al collegio uninominale, si gioca una carta, con un po’ di fortuna, con Cutrufo, forse.. Se Garozzo si dimette, decade la Giunta e sale al trono il suo vice Francesco Italia, che tuttavia potrebbe essere nel giro di qualche settimana avvicendato da un commissario che porterebbe Siracusa fino al voto di maggio. Garozzo si dimette, Garozzo non si dimette..