Privacy Policy CARO FRANCESCO ITALIA, NON PUOI PRESENTARE EVENTI CON SEI MESI DI ANTICIPO, E' IL COMUNE, NON E' UN MARCHIO – I Fatti Siracusa

CARO FRANCESCO ITALIA, NON PUOI PRESENTARE EVENTI CON SEI MESI DI ANTICIPO, E’ IL COMUNE, NON E’ UN MARCHIO

Una premessa. Niente di personale con Francesco Italia che anzi ci è simpatico e che probabilmente in un altro contesto e altri compagni di viaggio avrebbe fatto bene, molto meglio di oggi. Il punto sono le idee bislacche che lo guidano, o meglio i tempi delle idee. La settimana scorsa ha presentato una mostra che Civita farà su Archimede, il problema è che la mostra è a maggio 2018, fra sei mesi. In un periodo così lungo Italia presenterà questa mostra almeno un’altra dozzina di volte, con annesse conferenze stampa. Oggi, sempre Italia, presenta un evento con le farfalle all’Artemision, con farfalle belle e rare che svolazzeranno in questo sito. Il problema è che questo avverrà in primavera 2018, anche qui altre riunioni, altre conferenze stampa. E’ un modo di procedere tipico del marketing, ad esempio per il mercato dell’intimo, chi vuole vendere un paio di mutande sex le lancia sei mesi prima, ci fa uno spot, poi incalza con spot per ricordare l’evento finale fino ad arrivare alla serata decisiva dove protagonista sarà la mutanda vera e propria. Solo che qui non si promuove un marchio, qui parliamo del Comune, anzi di un comune capoluogo e Italia è il vicesindaco di Siracusa, non di mutanda di sopra o mutanda di sotto. Sarebbe bello presentare qualcosa che sta per iniziare, anche una mutanda.