Privacy Policy SAMMARTINO-GENOVESE-ZITO: CI SONO LE PREFERENZE MAFIOSE E QUELLE CON UNA GOCCIA DI CHANEL – I Fatti Siracusa

SAMMARTINO-GENOVESE-ZITO: CI SONO LE PREFERENZE MAFIOSE E QUELLE CON UNA GOCCIA DI CHANEL

Scrive fra l’altro Joe Cateno Strummer su I FATTI commentando le Regionali: ..il fatto che il giorno dopo finisca in catene per evasione fiscale l’onorevole Cateno De Luca con un nome programmatico e appena eletto con Musumeci non aiuta a creare un clima di fiducia nelle istituzioni democratiche e comunque meglio arrestato un giorno dopo il voto che una settimana prima come fecero con Rizza a Priolo che capace che ora era deputato e forse gli hanno rovinato la bella carriera che invece ha dinanzi il mitico Luca Sammartino che ha 32 anni e ha preso 32 mila voti nel PD battendo anche come simmetria voti-età Genovese Jr. che di anni ne ha 21 ma di preferenze ne ha prese solo 17 mila e comunque visto che a leggere i social anche prima delle elezioni si sapeva certamente che Genovese ha preso voti sporchi e forse mafiosi secondo la sinistra e  Sammartino era votato dalla mafia secondo i grillini io vorrei capire chi le ha date 18 mila preferenze cioè più di Genovese al nostro grillone siracusano Stefano Zito e insomma vorrei capire se è sempre la mafia a votare quelli che prendono tante preferenze o se dipende dalle preferenze che ci sono quelle mafiose e quelle democratiche e soprattutto come si riconosce la preferenza democratica da quella mafiosa se fanno un segno segreto nella scheda o se ci mettono una goccia di chanel in modo che le preferenze buone ce l’hanno profumata e già che ci sono con questa smania di capire vorrei capire perché quelli che oggi lamentano a convenienza l’inquinamento delle preferenze degli altri perché hanno fatto fino a due settimane fa bordello sotto Montecitorio chiedendo le preferenze alle politiche e dicendo che senza preferenze non c’è democrazia insomma io tutto questo florilegio di minchiate come li trona post voto me le sarei anche risparmiate per concentrarmi sulle notizie vere quelle grosse quelle che ci cambiano il futuro e un poco anche il passato.

DOMANI L’ARTICOLO INTEGRALE