Privacy Policy ERRORE PACCHIANO DEI FUNZIONARI PALERMITANI, SLITTA IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELL'EX PROVINCIA – I Fatti Siracusa

ERRORE PACCHIANO DEI FUNZIONARI PALERMITANI, SLITTA IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELL’EX PROVINCIA

Seicento famiglie che da sei mesi aspettano gli stipendi e ora i pagamenti slittano per un errore materiale nel decreto? Ma cos’è questa Regione, il comune di Topolinia? Funzionari e dipendenti pagati come nababbi che si permettono il lusso di giochicchiare, distrarsi, scrivere cazzate in un  decreto che riguarda il pane di duemila persone, in sofferenza da sei mesi? In pratica si tratta del decreto di 11 milioni che l’onorevole Vinciullo si è ripromesso di seguire passo passo per erogare il prima possibile tutti gli arretrati ai dipendenti del Consorzio e ai lavoratori di Siracusa Risorse. Invece ciccia. In pratica nel decreto questi funzionari del piffero hanno scritto che la Regione dava 11 milioni a Siracusa e in un altro articolo che l’intero importo da erogare, quasi 17 milioni, andava per intero al consorzio di Messina. Una svista colossale! Come hanno fatto decine di funzionari a non accorgersene? Se ne sono accorti solo alla fine di un iter burocratico complesso e tortuoso. Iter che ora ricomincia, anzi è già ricominciato mentre ovviamente la protesta dei dipendenti continua. Ma qualcuno per un danno tanto pacchiano quanto enorme avrà pure qualche responsabilità? Insomma, qualcuno pagherà?