Privacy Policy CINEMA DI FRONTIERA: VINCONO I RAGAZZI DELLA GUERRA DEI CAFONI – I Fatti Siracusa

CINEMA DI FRONTIERA: VINCONO I RAGAZZI DELLA GUERRA DEI CAFONI

Rep:

La guerra dei cafoni di Davide Barletti e Lorenzo Conte vince la XVII edizione del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera. Lo ha deciso la giuria del concorso dei lungometraggi composta dai registi Roland Sejko e Fabio Mollo e dall’attrice Tea Falco con la seguente motivazione: “Per la rappresentazione, attraverso una ricostruzione stilistica rigorosa ben supportata dall’ottima recitazione dei piccoli attori, di una storia che, tra metafora e realismo, traduce la scrittura in cinema”.

La menzione speciale del Festival internazionale  del Cinema di Frontiera di Marzamemi va al film L’ordine divino – Die göttliche ordnung – di Petra Volpe: “Un omaggio a quelle donne che con tenerezza e determinazione si opposero alla supremazia maschile che le escludeva dal diritto di voto in una società come quella svizzera. In modo realista e vibrante ci rende partecipi del loro coraggio. Una storia divertente con molti elementi nostalgici ma con un intento profondamente politico che trascende l’ambientazione per diventare narrazione universale”.

A casa mia di Mario Piredda è il migliorcortometraggio della XVII edizione delFestival internazionale del Cinema di Frontiera 2017. Lo ha decretato la giuria del ConCorto composta dalla scrittriceSilvana Grasso, la sales director di Fox Italia, Maria Grazia Ursino e dal giornalista Gianni Molè.

A La noche de Paz di Alma Mar Izquiero è andato il Premio speciale della giuria. Salifornia di Andrea Beluto ha ricevuto una menzione.