Privacy Policy CASERMA ALL'IDROSCALO, LA GAROZZO BAND IGNORA LE PROTESTE E VA AVANTI – I Fatti Siracusa

CASERMA ALL’IDROSCALO, LA GAROZZO BAND IGNORA LE PROTESTE E VA AVANTI

Rep:

Il comandante del Distaccamento aeronautico di Siracusa, Gianluca Angelucci, si è recato stamattina al Palazzo municipale dove è stato ricevuto dal sindaco, Giancarlo Garozzo, e dal presidente del consiglio comunale, Santino Armaro. All’incontro ha partecipato il consigliere comunale Dario Tota. La visita, di carattere istituzionale, segue di qualche giorno l’insediamento del comandante in via Elorina. L’incontro è stato dedicato prevalentemente alle prospettive dell’ex idroscalo “Arnaldo De Filippis” e ai rapporti con il Comune anche in vista del trasferimento nel presidio militare del comando provinciale dell’Arma dei carabinieri.             Il sindaco Garozzo e il comandante Angelucci hanno concordato di tornare a incontrarsi per i successivi passaggi operativi.

 

Fantastico. C’è stata una polemica a tutto campo sulla volontà di costruire la caserma dei Carabinieri all’Idroscalo. Ancora una volta infatti è stata tolta ai siracusani una delle vedute più suggestive di Siracusa. Sui social, che di fatto sono l’agorà della comunità siracusana, c’è stato un macello, sono state minacciate clamorose azioni di protesta. La risposta del Comune? La leggiamo qui sopra: Il Comune va avanti d’imperio e di “malantrineria”, ignora i rompipalle. Garozzo e la sua band insomma decidono per una intera città e per almeno un centinaio d’anni la sorte di un pezzo di città, così, senza discutere, senza confronto, senza nemmeno uno straccio di discussione e di voto in Consiglio comunale che pure sulle scelte urbanistiche dovrebbe avere piena titolarità, Ma cosa vuoi che sia il consiglio comunale di Siracusa? 20 consiglieri sono da anni ectoplasmi, non partecipano nemmeno alle sedute. Quelli meno ectoplasmi ubbidiscono, alcuni in maniera diversa, ma alla fine ubbidiscono diversamente. Povera città.