Privacy Policy PUCCI PICCIONE: NON E' LA CITTA' CHE VORREI – I Fatti Siracusa

PUCCI PICCIONE: NON E’ LA CITTA’ CHE VORREI

DOMANI L’INTERVISTA INTEGRALE:

Pucci Piccione, sei un super presidente: Deputazione della Cappella, Amici dell’Inda, Festeggiamenti per i 2750 anni di Siracusa. Super stress o sei molto organizzato?

Riesco ad organizzare bene lo stress. La verità e che quello che faccio mi diverte e quando in quello che fai c’è il sorriso e la serenità, tutto diventa più semplice.

Con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative, si parla sempre di te come probabile sindaco di Siracusa.

Non rientra nel mio progetto di vita. Inoltre, per candidarsi, occorre avere un progetto ed una squadra di riferimento ed in questo momento l’unica squadra che è vicina alle mie aspirazioni è la Juventus.

Ma tu, in questa Siracusa ti ci ritrovi? Va bene, possiamo gioire? O pensi ad un’altra città?

Non è la città che vorrei e che desidero, però non riesco a pensare di potere serenamente vivere in altra città.

Ortigia, grande friggitoria all’aperto..

L’Ortigia che preferisco è fatta di magiche atmosfere e passi nel silenzio che la mattina presto ed in alcuni momenti dell’anno è possibile vivere. Ma non è possibile pensare ad una Ortigia come luogo privilegiato per pochi residenti. Occorre trovare un equilibro intelligente e sapiente che al momento, però, non mi sembra sia stato pienamente raggiunto.