TEORIA GENDER NELLE NOSTRE SCUOLE E TANTI FANNO FINTA DI NON VEDERE

  1. E’ fatto noto che la teoria gender si opponga alla biologia, per la quale in natura esistono maschi e femmine. Il gender, al contrario, sostituendo il concetto di sesso con quello di genere, pretende di affermare che esiste praticamente un numero infinito di generi, quanti mente umana – perversa – possa concepire. Tutti leciti, per l’inventore di quest’incredibile teoria, che delle sfumature di fluidità sessuale ne ha fatto lo stendardo dei suoi studi. Si parla di Alfred Kinsey, che sperimentò queste idee su campioni umani, dei bambini, spingendosi fino all’abuso sessuale. Un orrore vero e proprio se si pensa che, una volta adulti, alcuni di queste cavie umane si suicidarono. Eppure la psicologia ufficiale prese le distanze da questa teoria, come fece il dott. Maslow, di fama mondiale, il quale tento’ di dissuadere il padre della teoria gender dal proseguire i suoi devastanti studi. Ebbene, quest’orrore non conosce fine e la volontà sembra quella di estenderlo su vasta scala, propinandolo persino ai nostri figli nelle scuole, con l’ausilio di politici e dirigenti progressisti ed illuminati e con il silenzio assenso di quasi tutte le forze politiche, che paiono non vedere, non sentire e non parlare. Ma il gioco delle tre scimmiette, si sa, alla fine delude.(cp)