MELILLI: DIMENTICATA INTERROGAZIONE SUL CASO CISMA

Caduta nel dimenticatoio l’interrogazione depositata dal consigliere Annino 12 giorni fa

 

Nessuna traccia dell’interrogazione sulla CISMA – presentata dal consigliere Antonio Annino, candidato sindaco per il movimento “La Svolta”, il 17 marzo, all’indomani del blitz dei Carabinieri di Catania che ha portato all’arresto di 14 persone – nell’ordine del giorno che il Presidente del Consiglio di Melilli, dott. Ercole Gallo, ha inviato per convocare il consesso civico nel giorno di oggi 30 marzo.

«Il Presidente Gallo viola il regolamento del consiglio comunale di Melilli – sostiene Annino – non inserendo tra i punti all’odg anche l’interrogazione che ho presentato dodici giorni fa».

«Il problema non è solo squisitamente procedurale e formale (aspetto sul quale ci sarebbe comunque da porsi qualche dubbio) ma anche, e soprattutto, sostanziale – continua Annino – Mi pare lecito, infatti, chiedersi il perché di questo silenzio assordante. Come fa il secondo cittadino in carica a non condividere l’urgenza di confrontarsi su quanto accaduto? E non mi riferisco solo all’arresto di uno dei dirigenti comunali quanto anche, e soprattutto, al rischio ampliamento e messa in sicurezza d’emergenza».

«Resto davvero basito – conclude Annino – di fronte all’indifferenza di chi dovrebbe adoperarsi per il bene dei cittadini che rappresenta e, invece, finge di non vedere, di non sentire, di non sapere».