CANICATTINI / LA RELAZIONE DEL SINDACO MICELI: ABBIAMO PORTATO LA DIFFERENZIATA DAL 30 AL 60 PER CENTO

CANICATTINI / LA RELAZIONE DEL SINDACO MICELI: ABBIAMO PORTATO LA DIFFERENZIATA DAL 30 AL 60 PER CENTO

Rep: Ecco le valutazioni alla prima Relazione del Sindaco di Canicattini, Miceli, letta nella seduta dello scorso Consiglio. Un giudizio negativo quello espresso dal Capogruppo di “Insieme per Cambiare”, Danilo Calabrò, pur dando atto che in un anno e mezzo non tutto il programma portato alla votazione dei cittadini poteva essere espletato. Calabrò ha accusato il Sindaco e l’Amministrazione di aver vissuto di rendita, nella continuità, con il lavoro della precedente Amministrazione del Sindaco Paolo Amenta. Nello stesso tempo, però, l’ha spronata ad uno sforzo maggiore per attuare il programma amministrativo.

La Capogruppo del Gruppo Misto, Luisa Chiarandà,  nel ricordare come in questo anno e mezzo abbia condiviso alcune scelte dell’Amministrazione, criticandone altre, ha suggerito al Sindaco, per migliorare la programmazione futura, l’istituzione dell’ufficio di programmazione europea, il cosiddetto Ufficio Europa, per  intercettare i finanziamenti europei, per una visione di crescita economica e culturale a lungo termine.

Giudizi positivi quelli espressi, invece, dal Consigliere Sergio Petrolito della maggioranza, in particolare per quanto riguarda il lavoro svolto per migliorare la raccolta differenziata, portata dal 36 al 60%, e dal Capogruppo di “Sviluppo e Futuro”, Sebastiano Gazzara, per cui l’Amministrazione comunale, con il sostegno del suo gruppo, nonostante la crisi finanziaria che da anni pesa sui Comuni ha evitato il dissesto dell’Ente, stabilizzato i precari, continuato il percorso di crescita culturale, sostenuto l’associazionismo, la Banda e la Scuola di Musica, e curato progetti di riqualificazione e interventi nelle strutture pubbliche, ad iniziare dalle scuole. Per Gazzara, rispondendo alla minoranza, anche i lasciati vanno curati e seguiti per non vanificarli.

Alla fine degli interventi a prendere la parola è stata il Sindaco Miceli per ricordare come il gruppo politico che la sostiene è lo stesso che da 11 anni amministra la città, per cui è nella logica della cose che vi sia continuità con il lavoro svolto in questi anni dalle passate Amministrazioni. Ma non c’è stato bando pubblico, ha sottolineato il Sindaco, al quale l’attuale Amministrazione non abbia partecipato per migliorare le infrastrutture, lo stato delle scuole e la qualità della vita della comunità. Da quelli sociali, alle opere pubbliche, le riqualificazione urbane, le attività culturali, non ultimo in questi giorni per l’acquisto degli arredi del teatro-auditorium multifunzione di Contrada Condotte, per le tradizioni con la Scuola degli Antichi Mestieri, il Museo dei Sensi. Lavorando altresì con l’Agenzia di Sviluppo degli Iblei per la costituzione di Uffici Unici a sostegno degli Uffici Tecnici e per rilanciare lo sviluppo del territorio.

Di la tua...
CANICATTINI / LA RELAZIONE DEL SINDACO MICELI: ABBIAMO PORTATO LA DIFFERENZIATA DAL 30 AL 60 PER CENTO ultima modifica: 2019-04-17T10:24:51+00:00 da IfattiSiracusa