Privacy Policy STEFANIA PRESTIGIACOMO: IL SINDACO? CREDO CHE LA MIA ESPERIENZA SIA PIU' UTILE A ROMA – I Fatti Siracusa

STEFANIA PRESTIGIACOMO: IL SINDACO? CREDO CHE LA MIA ESPERIENZA SIA PIU’ UTILE A ROMA

Stefania Prestigiacomo ci sono in corso incontri a ripetizione in vista delle Regionali del 2022 e delle Comunali del 2023

E’ una fase politica complessa. C’è un governo con quasi tutti dentro, la scadenza importante dell’elezione del presidente della Repubblica, il grande impegno di tutti per il PNRR. Ma ovviamente nel voto locale si ripresenteranno gli antagonismi centrodestra-centrosinistra anche se la situazione, specie al centro, è in grande movimento. E’ normale che ci siano ambizioni e contatti ma è prematuro fare nomi.

Maura Fontana è il terzo assessore che molla il sindaco del cga, anche gli assessori di Lealtà e Condivisione si sono dimessi, subito rimpiazzati con fedelissimi di Italia…

Sì, sembra una fuga dalla barca che affonda. Solo che ad affondare in questo caso è la città.

Sindaco Coppa, pro sindaco Granata, il sindaco del cga per foto, coppe e targhe. E’ quello che dicono i loro amici nel Palazzo

E se lo dicono i loro amici…

Prima il Comitato attivisti siracusani, poi Ortigia sup race. Insomma, il Comune fa il maleducato, nemmeno risponde a chi non fa parte del cerchio

Anche io ho l’impressione che ci sia un problema di autoreferenzialità, In un momento in cui la città è priva del Consiglio Comunale per una legge regionale assurda la Giunta dovrebbe essere aperta, il dialogo con la società civile costante. Non mi pare che accada.

Sul nuovo ospedale la nostra impressione è quella di troppi tempi morti, altro che procedura simile al ponte di Genova.

È una domanda da rivolgere non a me.

Le ex Province siciliane che fine faranno? Commissari in saecula saeculorum?

E’ una situazione assurda. Enti agonizzanti, competenze incerte, ed adesso anche le elezioni di secondo grado che a Siracusa si dovrebbero rinviare. Come fai a far nominare un organismo dai consigli comunali di una provincia se il consiglio comunale del capoluogo non esiste?

Stefania Prestigiacomo, sul nuovo assetto delle Camere di Commercio le quote dell’aeroporto sono il cuore della polemica, il motivo vero di scontro fra poteri forti?

Lo sostengo da anni che il nodo è il destino di Fontanarossa, ma ormai c’è una legge dello Stato approvata lo scorso luglio che va applicata e che ridefinisce le aggregazioni fra le Camere di Commercio. Certo mi pare assurdo aver fatto una battaglia per restituire autonomia alla nostra provincia e alla nostra economia e poi leggere che il sindaco di Siracusa ha firmato una lettera per far restare la sua città periferia impotente e ininfluente. E contro pure il parere di tutte le categorie che nero su bianco hanno chiesto una rapida attuazione della riforma …. Mi sembra assurdo assecondare il disegno che l’ex assessore Venturi ha recentemente raccontato in tribunale al processo sul caso Montante e che vedeva le CamCom strumento per l’operazione Fontanarossa.

Da più parti viene auspicata, come ennesimo atto di amore,  una tua candidatura a sindaco di Siracusa.

Credo che la mia esperienza sia più utile a Roma. Non mancano nel centrodestra personalità che potrebbero guidare con prestigio e competenza la città.

Per i siracusani non sarà il migliore Natale. Oltre alla pandemia, strade scassate, scelte folli, una città senza consiglio comunale e senza guida…

Speriamo soprattutto che la pandemia dia una tregua all’Italia e a Siracusa. Poi in città ci sarà molto da lavorare per ricostruire un rapporto vero fra la politica e i cittadini.