Privacy Policy SCUSI ASSESSORE FONTANA, MA LEI LO SA CHE IL CIMITERO E' UNA LATRINA? – I Fatti Siracusa

SCUSI ASSESSORE FONTANA, MA LEI LO SA CHE IL CIMITERO E’ UNA LATRINA?

Lettera aperta di Carmen Perricone all’assessore Maura Fontana che dovrebbe occuparsi dei servizi cimiteriali. Ecco il testo:

Assessore Fontana, Le rivolgo alcune semplici domande, dato che la misura è colma.

1) È a conoscenza dello stato di degrado in cui versa il cimitero di Siracusa?

2) Se si, quali sono le politiche che Ella ed il Governo della città avete in serbo di attuare?

Lo scontento è alle stelle, vasi e vetri rotti, lastre oggetto di vandalismi e furti sono una cronicità di cui, a mio avviso, né Lei né nessuno possa andare fiero.

L’occasione per visitare il degrado (ed il connesso malcontento) si sono recentemente amplificati nel ponte di Ognissanti – festa dei Morti, dal momento che, come da tradizione, le visite al cimitero si sono infittite.

Mi usi la cortesia, Ella o altri, di non accollare tutte le responsabilità amministrative al solito cittadino siracusano che, oltre ad essere dipinto costantemente come incivile, sporco e barbaro, risulta, altrettanto spesso, ipervessato da balzelli, multe e tasse; pertanto io eviterei di sommergerlo pure di improperi, ammatula, direbbe Camilleri.

Potrebbero esserci cittadini non perbene. La responsabilità politica, purtroppo, è sempre e comunque in capo alla macchina amministrativa, che deve farsi carico anche di comportamenti non corretti e  non solo di quelli dei cittadini modello, chiamiamoli così.

3) Ancora: esiste un contratto di sorveglianza per i luoghi del cimitero?

4) Se si, si riesce a risalire alle persone che compiono i furti?

5) Ultima domanda: per i morti del 2021, quando sarà disponibile il corredo funebre dei loculi già lautamente pagati, mi riferisco a vasetto e lumino? Così, tanto per riuscire a mettere un fiore sulla tomba di un mio caro.

Gradita cortese risposta.

Cordialmente

Carmen Perricone