Privacy Policy LA DONAZIONE DI 100MILA EURO, TERZO PILASTRO E PROTOCOLLO NASCOSTO – I Fatti Siracusa

LA DONAZIONE DI 100MILA EURO, TERZO PILASTRO E PROTOCOLLO NASCOSTO

La Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale ha donato al Comune di Siracusa 100 mila euro con lo scopo benefico di distribuirli nei prossimi mesi alle famiglie che si trovano in difficoltà economica a causa dalla pandemia da Covid-19. I termini della donazione e le modalità di distribuzione della somma sono contenuti in un protocollo d’intesa che è stato sottoscritto dal sindaco, Francesco Italia, e dal direttore generale della Fondazione, Alessandra Taccone.   La Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, che ha sede a Roma ma opera anche oltre i confini nazionali, non è nuova a queste iniziative e nel corso dell’emergenza sanitaria ha già donato in Sicilia 400 mila euro che sono andati in parti uguali a Palermo, Trapani, Agrigento ed Enna. Presieduta dal professore e avvocato Emmanuele F. M. Emanuele (il referente per la Sicilia è Andrea Cusumano), l’ente ha sempre rivolto le sue iniziative filantropiche alle regioni meridionali del Paese e al Maghreb estendendole poi al Medio ed Estremo oriente. Oltre all’assistenza delle classi sociali più deboli, i suoi campi di intervento prioritari sono la sanità, la ricerca scientifica, l’istruzione e la formazione, l’arte e la cultura.     Nelle scorse settimane la giunta comunale, con una delibera, aveva accolto la donazione e approvato il protocollo poi sottoscritto. «Ci siamo trovati di fronte a un gesto di grande generosità – afferma il sindaco Italia – rispetto al quale la Giunta ha espresso, all’unanimità, apprezzamento e gratitudine. L’emergenza economica legata alla pandemia, come diciamo sin dal primo giorno, non è seconda a quella sanitaria e le conseguenze si sono scaricate soprattutto su quelle fasce della popolazione già in partenza poco tutelate. Abbiamo conosciuto situazioni di vera disperazione e avere il sostegno di organizzazioni filantropiche, o anche di singoli cittadini, vista la situazione finanziaria dei comuni meridionali, aiuta noi amministratori a sentirci meno disarmati».

Due considerazioni. La prima. La fondazione Terzo Pilastro è un’idea bancaria e da sempre vedere una banca che fa beneficenza senza avere un tornaconto è davvero complicato. Quindi la domanda è: Che razza di protocollo ha firmato il sindaco del cga? Cosa c’è scritto, quali sono gli interessi veri di una vicenda che ci sembra avvolta, come dire, nelle nebulose? La seconda considerazione. I 100 mila euro per le famiglie siracusane sono stati donati due mesi fa, a luglio 2021. Dove sono finiti questi soldi? Come saranno erogati se davvero saranno erogati? Il sindaco e la Giunta hanno già accolto i 100mila euro, i bisognosi invece no. Ma si può vivere in una città dove succede di tutto senza che i siracusani siano mai informati correttamente?