Privacy Policy CAROVANA DELLA SOLIDARIETA’ AD AVOLA: CI SARANNO ANCHE IL VESCOVO STAGLIANO’, ROSSANA E LUCA CANNATA – I Fatti Siracusa

CAROVANA DELLA SOLIDARIETA’ AD AVOLA: CI SARANNO ANCHE IL VESCOVO STAGLIANO’, ROSSANA E LUCA CANNATA

Rep: Quest’anno, la “carovana della solidarietà” approda ad Avola. L’appuntamento è per sabato 18 e domenica 19 settembre con un evento fatto di musica e condivisione solidale che è già alla terza edizione, dopo aver toccato altri comuni della provincia di Siracusa, tra cui Lentini lo scorso anno. Un’iniziativa che vedrà protagoniste due associazioni tra le più attive del terzo settore nella comunità avolese: i “SuperAbili” e “La casa di Sarah”. La manifestazione si svolgerà nel cortile interno dell’I.S. “E. Maiorana” di Avola, guidato dal  dirigente scolastico prof. Fabio Navanteri, il quale ha accettato subito e di buon grado la possibilità di ospitare un evento così importante e prestigioso. “Sono davvero contento – afferma il dirigente – che la mia scuola si apra al territorio e ad iniziative così importanti che fanno davvero la differenza sul piano sociale e culturale. I nostri ragazzi, già rientrati in istituto da qualche giorno, cureranno anche l’accoglienza per far sì che tutto possa andare, come auspichiamo, nel migliore dei modi”. Sarà davvero interessante seguire questa due giorni ricca di emozioni e di esperienze da raccontare alle tante persone che hanno già donato il loro contributo per la raccolta fondi finalizzata propria alle attività delle associazioni. “Siamo davvero felici – dichiarano Giuseppe Cataudella e Paolo Caruso, presidenti delle due associazioni coinvolte – che la terza giornata della condivisione e della solidarietà si svolga quest’anno proprio nella nostra città e che l’intero ricavato dei due concerti dei Replay saranno finalizzati a dare supporto alle nostre tante attività. C’è ancora qualche biglietto e, quindi, invitiamo tutti i cittadini, non solo di Avola, ad essere presenti a questo bellissimo momento di comunità vera”. Soddisfazione esprime anche il sindaco di Avola, Luca Cannata: “Per noi è davvero un grande piacere e un onore ospitare questa importantissima manifestazione di musica, solidarietà, condivisione, scuola, impegno civile, ciò che insomma fa bene al cuore. Non abbiamo esitato neanche un attimo, insieme all’assessore Giuseppe Costanzo, a dare tutto il nostro apporto a questa 3^ giornata della condivisione e della solidarietà, per far sì che l’organizzazione della potesse procedere senta intoppi. La nostra amministrazione – continua il primo cittadino – è da sempre in prima linea nella promozione delle attività a sostegno della disabilità e del disagio e siamo felici che il prossimo fine settimana Avola diventi capitale regionale dell’inclusione. Non ci siamo mai risparmiati e mai ci risparmieremo per creare una società in cui nessuno rimanga indietro”.

Protagonisti assoluti delle due serate solidali, il gruppo musicale i Replay, tra l’altro reduci da un grande successo nazionale, legato a un evento, il “Pooh day” dedicato a Stefano D’Orazio, con la presenza di Roby Facchinetti e Dody Battaglia e organizzato da Deejayfox Radio Station. “Suonare ad Avola e concludere questo fortunatissimo tour proprio in questa splendida città, per noi ha un doppio motivo di gioia – dichiara Samuele Vecchio, voce solista della band – uno è legato proprio al pubblico di Avola che ci ha sempre accolti con un grandissimo abbraccio e poi, chiaramente, perché proprio questa città ha rappresentato per noi l’inizio della nostra storia artistica, quando ci siamo esibiti per la prima volta in piazza con più di 5.000 persone. Ricordi indimenticabili e legami fortissimi. Proprio qui, è nato il nostro primo fan club e siamo davvero orgogliosi”.  L’inizio della manifestazione è previsto per sabato 18 settembre alle 20,30. Durante la prima serata sono previsti parecchi ospiti d’eccezione tra i quali il vescovo diocesano di Noto, Antonio Staglianò. Le due giornate solidali hanno anche il patrocinio dell’assessorato al Turismo della Regione siciliana grazie all’on. Rossana Cannata, che dichiara: “Non posso che essere vicina a questa iniziativa a sostegno dei più fragili. Un importante momento di sensibilizzazione e una preziosa opportunità per dare un aiuto concreto a chi, quotidianamente, deve fare i conti con tante difficoltà. Sarò presente alla manifestazione e invito tutti ad esserci”.