Privacy Policy STEFANIA PRESTIGIACOMO: E' UN ECCESSO, COSI' IL SISTEMA-ORTIGIA NON REGGE – I Fatti Siracusa

STEFANIA PRESTIGIACOMO: E’ UN ECCESSO, COSI’ IL SISTEMA-ORTIGIA NON REGGE

Alcuni imprenditori di Ortigia usano i loro pass per far entrare turisti e siracusani durante la chiusura della Ztl. Quelli del cga si indignano, un’associazione di albergatori chiede la punizione di chi non rispetta le regole. Tutti falsi problemi. Il nodo vero è che il sindaco del cga e la sua band stanno massacrando il centro storico e stanno di fatto facendo scappare i pochi siracusani residenti che resistono nonostante gli schiamazzi di Ortigilandia fino a tarda notte, con gente che orina per strada, con l’impossibilità di andare a letto e fare una salutare dormita.

Stefania Prestigiacomo, ti sarai accorta che la chiusura improvvisata di Ortigia ha causato un danno di notevoli dimensioni al nostro turismo che stava appena provando a riprendersi?
Io non sono contraria in linea di principio alla pedonalizzazione di Ortigia. Ovviamente una misura drastica come quella adottata andava accompagnata con la predisposizione di un sistema di trasporto urbano che rendesse il centro storico fruibile anche per i siracusani e non solo per i turisti.
Mi spiego meglio. Non puoi adottare un modello di sviluppo in cui Ortigia diventa la disneyland del commercio, dell’intrattenimento, della ristorazione di ogni tipo e poi di fatto cacciare i siracusani dall’isolotto. Il sistema-Ortigia può reggere senza i siracusani forse ora ad agosto che siamo pieni di turisti, ma poi? Di cosa vivranno le centinaia di negozi e ristoranti in un quartiere abbandonato dai siracusani? Si è passati da un eccesso a un altro.