Privacy Policy QUELLI DEL RESORT SULLA GUERRA DI OGNINA: ABBIAMO RAGIONE NOI – I Fatti Siracusa

QUELLI DEL RESORT SULLA GUERRA DI OGNINA: ABBIAMO RAGIONE NOI

Rep: Lo stralcio di piano paesaggistico citato e mostrato nei comunicati diffusi il 12 agosto scorso, risale a quello adottato nel 2012 e non a quello approvato nel 2018 che consente, invece, la realizzazione di Piani di utilizzazione per queste parti di territorio. Una precisazione che, come Siracusa Sun LCC, appare necessaria per garantire una corretta informazione ai cittadini ed evitare di ingenerare confusione negli stessi. «Dall’esame delle cartografie allegate al piano paesaggistico degli Ambiti 14 e 17 ricadenti nella provincia di Siracusa – precisa l’architetto Giuseppe Spinoccia, progettista di Torre Ognina Links – l’area di intervento del Piano di utilizzazione proposto, ricade in quattro zone. Tra queste, richiamata come zona 13 m –  “Paesaggio costiero di Ognina a tutela 3” – in normativa viene consentito di attuare le disposizioni derivanti dagli articoli 22 e 7 della  Legge Regionale n.98 del 1981 e successive modificazioni e integrazioni, consentendo la realizzazione di piani di utilizzazione per “iniziative idonee a promuovere e valorizzare le risorse locali, con particolare riguardo alle attività agricole, silvo-pastorali, zootecniche e alla lavorazione dei relativi prodotti, nonché alle attività ricreative, turistiche.»  Siracusa Sun LCC, proprio per evitare condizionamenti negativi nell’opinione pubblica attraverso errate informazioni, sta già predisponendo una serie di incontri con gli stakeholder del territorio. Il progetto Torre Ognina Links, così come nella mission di Siracusa Sun LCC, intende crescere attraverso un processo di Responsabilità Sociale d’Impresa con il quale attivare percorsi di dialogo con il territorio. Una giusta e puntuale informazione che eviti equivoci o passaggi strumentalizzabili da qualcuno. Proprio per questo, insieme alla precisazione riguardante lo stralcio del piano paesaggistico vecchio di nove anni, Siracusa Sun LCC conferma che l’area dove ricade la futura edificazione non è soggetta ad alcun vincolo archeologico, che non si può invocare il rischio di non poter garantire “la libera fruizione di un’area di grande pregio” visto che la stessa è una proprietà privata e che Torre Ognina Links non contrasta con il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) visto che è previsto un percorso ciclabile.