Privacy Policy I RIPETUTI RITARDI DELLA TEKRA HANNO SUPERATO I LIMITI, I CITTADINI VIVONO IN MEZZO ALLA SPAZZATURA – I Fatti Siracusa

I RIPETUTI RITARDI DELLA TEKRA HANNO SUPERATO I LIMITI, I CITTADINI VIVONO IN MEZZO ALLA SPAZZATURA

Rep: Il settore Igiene urbana comunica che la raccolta della frazione indifferenziata dei rifiuti delle utenze non domestiche, in programma per oggi, e quella della plastica delle utenze domestiche, fissata per domani, subiranno dei ritardi. Ciò a causa del prolungarsi delle operazioni di smaltimento, da parte dell’intermediario, della frazione organica raccolta stamattina da Tekra.

A questo punto diremmo che è arrivato il momento di fare sul serio qualcosa. Lo diciamo al sindaco del cga e al suo assessore Buccheri. La Tekra ormai a ripetizione non  fa il suo lavoro, non rispetta i termini del capitolato. Un giorno non raccoglie l’organico, un altro l’indifferenziata e poi la carta e anche la plastica. Insomma, ci sono sempre scuse e alibi di varia natura e nessuno ha notizie di provvedimenti radicali da parte di chi – per disgrazia dei siracusani – dovrebbe amministrare al meglio Siracusa. Così i cittadini sono costretti a tenere in casa spazzatura che puzza con temperature insopportabili e quindi con una emergenza olfattiva che potrebbe anche comportare conseguenze per la salute. Ci sono gli estremi per contestare l’affidamento dell’appalto anche perché non funziona quasi nulla. Pensate che anche zone centrali come piazza Adda, piazza della Vittoria, il Santuario della Madonnina, corso Gelone sono ricolme di spazzatura e mini discariche. Alcuni cittadini non fanno il loro dovere? Giusto sanzionarli, ma la Tekra deve pulire lo stesso, ogni giorno, ha24 e l’organico deve essere raccolto più volte se non l’intera settimana. Che quarzo, non si può vivere così, siamo a Siracusa, una volta culla di civiltà e di pulizia.