Privacy Policy PICCOLE BARUFFE NEL CENTRO DESTRA SIRACUSANO, COSA NON SI FA PER LA VISIBILITA' – I Fatti Siracusa

PICCOLE BARUFFE NEL CENTRO DESTRA SIRACUSANO, COSA NON SI FA PER LA VISIBILITA’

Rep: La locale sezione del circolo FdI Avola, in accordo con l’attuale sindaco,  ha convocato, autonomamente, una riunione dei rappresentanti dei partiti del Centro Destra per mercoledì 23 giugno alle ore 20, presso il centro giovanile di Avola, per discutere degli assetti della coalizione in previsione delle elezioni amministrative che si terranno, nel 2022, ad Avola. Riteniamo tale iniziativa, se pur nel merito condivisibile , slegata dalle dinamiche del territorio provinciale, quantomeno nei tempi e priva di rispetto politico verso quei Comuni interessati da elezioni nella tornata autunnale 2021. A tal proposito gli scriventi  colgono questa occasione  per sensibilizzare ulteriormente i rappresentati di FdI e Forza Italia alla partecipazione ad un tavolo provinciale avente come oggetto ” gli appuntamenti elettorali del prossimo autunno “. Riteniamo  contraddittorio il comportamento tenuto dal primo cittadino che sensibilizza, per legittime personali ambizioni,  un tavolo di coalizione per discutere delle elezioni avolesi,  mentre non si pone lo stesso tipo di esigenza metodologica per gli appuntamenti elettorali, già in scadenzario, ad iniziare dalle amministrative del prossimo autunno nelle città di Lentini, Noto, Rosolini, Ferla, Sortino e Pachino. Non si può ragionare in termini di coalizione a corrente alternata, sulla base delle singole esigenze elettoralistiche cittadine, che non sono rispettose delle altre realtà comunali. La coalizione di Centrodestra, a nostro parere, e’ un valore aggiunto sempre.
Per queste ragioni, i sottoscritti nella qualità di rappresentanti provinciali dei partiti Lega Sicilia, UDC, Cantiere Popolare ed (MPA), comunicano che non presenzieranno all’incontro previsto per stasera ad Avola.

Cantiere Popolare

Niki Paci

Lega Sicilia

Leandro Impelluso

MPA

On. Mario Bonomo

UDC

Giovanni Magro

Ecco le piccole baruffe del centro destra siracusano. Magari la questione organizzativa sulle Comunali d’autunno e del 2022 poteva essere risolta senza comunicati sulla stampa, ma per qualche orfanello di visibilità evidentemente ogni occasione è buona.