Privacy Policy SUOLO PUBBLICO GRATIS PER I RISTORATORI DI CANICATTINI BAGNI – I Fatti Siracusa

SUOLO PUBBLICO GRATIS PER I RISTORATORI DI CANICATTINI BAGNI

Rep: Suolo pubblico gratuito per tutto l’anno per la ripartenza di ristorazione e bar a Canicattini Bagni, a deciderlo l’Amministrazione comunale che da sabato 22 maggio fa scattare l’isola pedonale nel riqualificato centro storico. La Sicilia va in zona Gialla e le citta con le attività commerciali e produttive riprendono vita, ad iniziare dal settore ristorazione e bar, a lungo penalizzati nel corso di questa emergenza Covid-19, ma fondamentali in una economia come quella isolana per i servizi necessari al rilancio del comparto turistico. A Canicattini Bagni la ripresa del settore della ristorazione, somministrazione di pasti e di bevande, e dei bar, nei giorni scorsi è stata al centro di un vertice tra il Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica, al Decoro Urbano e ai Tributi, Pietro Savarino, l’Assessore alle Attività Produttive, Turismo e Spettacolo, Sebastiano Gazzara, il Comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Casella, e la Dirigente del Settore Sviluppo Economico e Suap, Paola Cappè. Nel corso dell’incontro è stato sottolineato come l’Amministrazione comunale, con l’approvazione del Bilancio di previsione sia impegnata a programmare una serie di iniziative per rilanciare e ridare vitalità alla città, alla luce di una responsabile prevenzione anti Covid, iniziando dalle manifestazioni artistiche, musicali e culturali estive, in particolare quelle che appartengono alla consolidata tradizione della “Città del Liberty e della Musica”, qual è Canicattini Bagni, con interesse e spessore nazionale ed internazionale, proprio per aiutare la fase della ripresa. E per sostenere il riavvio delle attività l’Amministrazione comunale canicattinese, com’era già avvenuto per i mesi del lockdown, ha deciso, in aggiunta agli aiuti governativi, di non far pagare il suolo pubblico per tutto l’anno (leggi Delibera) ai titolari di attività di ristorazione e bar, che potranno usufruire, altresì, di spazi già ampliati lo scorso anno per facilitare le distanze previste dalla normativa di prevenzione.