Privacy Policy SIRACUSA PERDE ALTRI 5 MILIONI, MA SINDACO E ASSESSORI RESTANO ATTACCATI ALLE POLTRONE – I Fatti Siracusa

SIRACUSA PERDE ALTRI 5 MILIONI, MA SINDACO E ASSESSORI RESTANO ATTACCATI ALLE POLTRONE

Il Comune di Siracusa perde 5 milioni di finanziamento senza battere ciglio. E’ l’ennesimo finanziamento perso da sindaco e assessori del cga che operano in assoluta solitudine, senza consiglio comunale, senza nessun controllo, e i risultati si vedono! Parliamo infatti di dilettanti allo sbaraglio che non hanno la minima dea di cosa significhi amministrazione e cosa significhi programmazione. Fanno altre cose. Danno la sanatoria al bar astronave al Maniace che hanno fatto costruire davanti al castello di Federico, costruiscono in piena pandemia strisce pedonali da far accapponare la pelle e fanno diventare strade anguste come via Malta percorsi preferenziali teorici per taxi, bus e ciclisti. Spendono 125 mila euro per due cessi al Molo Sant’Antonio. Sempre sindaco e assessori del cga cedono un  pezzo dell’Area Marina Protetta, anche qui in piena pandemia e con fare circospetto, ad una stazione napoletana non meglio identificata. Ci sono le strade cittadine allo stremo con buche e trappole ovunque? Beh, cosa importa, sindaco e assessori del cga hanno altro da fare e aderiscono ad una campagna contro le parole ostili sul web. Insomma, siamo alla frutta e questi pseudo amministratori pur non essendo oggettivamente capaci restano con pervicacia attaccati alle loro poltrone. Ma parlavamo di 5 milioni persi.

Dice il deputato grillino Ficara su Blog Sicilia: “Spiace che il comune di Siracusa non abbia inviato alcun progetto, rinunciando a priori alla possibilità di assicurarsi un finanziamento importante per problemi più che presenti nel territorio aretuseo, ovvero il dissesto idrogeologico o la messa in sicurezza di ponti e scuole. E’ grave, ribadisco, il fatto che Siracusa, Avola, Noto, Lentini,
Priolo, Melilli, Floridia e Portopalo non abbiano nemmeno partecipato, non inviando alcun progetto. Il capoluogo perde per esempio la possibilità di usufruire di 5 milioni di euro, risorse che sicuramente avrebbero fatto comodo. In provincia di Siracusa comunque arriveranno risorse per un totale di circa 10 milioni di euro per i Comuni che hanno fatto richiesta: Francofonte, Palazzolo e Rosolini (2,5 milioni ciascuno), Buccheri, Cassaro e Solarino per quasi 1 milione ciascuno. Saranno invece successivamente finanziati con lo scorrimento della graduatoria i progetti presentati dai comuni di Buscemi e Ferla”.

E per Siracusa? Nemmeno un euro, persi invece cinque milioni di euro, un risultato che in altri tempi avrebbe comportato le dimissioni immediate di sindaco e assessori. Ma questi in disprezzo delle istituzioni resteranno al loro posto, a gestire un  potere assoluto e dissoluto. Povera la nostra città.