Privacy Policy LA DISABILITÀ’ PUO’ ANCHE ESSERE UNA OPPORTUNITA’ DI LAVORO E SVILUPPO A PACHINO – I Fatti Siracusa

LA DISABILITÀ’ PUO’ ANCHE ESSERE UNA OPPORTUNITA’ DI LAVORO E SVILUPPO A PACHINO

Rep: La Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, che si celebra oggi, è un’occasione importante per verificare come dei diritti  sacrosanti vengano troppo spesso trascurati se non addirittura calpestati.

Eppure il numero delle persone con disabilità è crescente e servono proposte credibili  e realizzazioni concrete per risolvere i tanti, troppi problemi che si trovano a dover affrontare ogni giorno, insieme alle loro famiglie. Non dimentichiamo che la convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, in vigore in Italia dal 2009, sancisce il diritto per queste persone alla vita indipendente ed all’inclusione sociale.

Da questo punto di vista, a Pachino un plauso va fatto agli operatori e ai volontari dell’Associazione “Agape” che con la loro abnegazione e il loro impegno costante hanno dato vita ad una realtà concreta come il “Dopo di noi”.

Per poter fornire soluzioni efficaci e non occasionali, è  indispensabile che il Comune sia dotato del Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per monitorare e superare le barriere architettoniche insistenti sul territorio. Il Piano, previsto dalle norme vigenti, serve a rilevare e classificare tutte le barriere architettoniche presenti anche le proposte progettuali di massima per l’eliminazione delle barriere presenti e fare la stima dei costi: i P.E.B.A., infatti, non sono solo uno strumento di monitoraggio, ma anche di pianificazione e coordinamento sugli interventi per l’accessibilità, prevedendo il tipo di soluzione da apportare per ciascuna barriera rilevata, i relativi costi, la priorità di intervento.

L’autonomia e la qualità della vita di molte persone, non solo disabili permanenti (basti pensare alle mamme con il passeggino) devono essere una priorità. Ed anche un’opportunità di lavoro, visto che il PEBA è uno strumento di programmazione che agevola l’accesso ai  bandi pubblici per finanziare l’abbattimento delle barriere architettoniche e può favorire il raggiungimento del maggiore grado di mobilità di tutte le persone nell’ambiente abitato.

Questa giornata vuole promuovere, in tutti Noi,  l’impegno civile a rimuovere tutte le barriere, strutturali e psicologiche, che ostacolano lo sviluppo delle persone con disabilità e fragilità, a riflettere sull’importanza dell’inclusione ed a favorire azioni di sensibilizzazione per affermare i diritti imprescindibili di ciascuna persona.

                                                                                              LA PRESIDENTE

                                                                                                  Carmela Petralito