Privacy Policy DITTATURA AL VERMEXIO: NEL SITO DEL COMUNE NON RISULTANO NEMMENO GLI ATTI DEL COMMISSARIO – I Fatti Siracusa

DITTATURA AL VERMEXIO: NEL SITO DEL COMUNE NON RISULTANO NEMMENO GLI ATTI DEL COMMISSARIO

Rep: Questa mattina,  dopo centinaia di segnalazioni, anche noi siamo entrati nel sito del Comune di Siracusa - Albo Pretorio online per verificare se rispondesse al vero ciò che ci era stato segnalato e cioè che sul sito del Comune di Siracusa non vengono pubblicate in modo "chiaro ed evidente", le deliberazioni della Giunta comunale e del Commissario che sostituisce il Consiglio Comunale ed abbiamo dovuto, nostro malgrado, constatare, amaramente, che le denunce dei cittadini rispondevano al vero e che gli atti  emanati non sono facilmente accessibili ai datori di lavoro dell'attuale Amministrazione Comunale. In particolare, sull'Albo Pretorio  online, chiunque può facilmente constatare che:

1) sull’ elenco “Delibere di Commissario” vi è la dicitura: “NESSUN RISULTATO TROVATO “;

2) sull’Elenco ” Delibere di Consiglio ” vi è, parimente, la dicitura: “NESSUN RISULTATO TROVATO”;

3) sull’elenco Delibere di Giunta si evince l’esistenza di 4 delibere.

Un po’ poco, a dire il vero, per una Amministrazione Comunale che ha addirittura un Assessore in Giunta  che si occupa di legalità e di trasparenza degli atti amministrativi. Lo dichiarano Vincenzo Vinciullo, Salvatore Castagnino, Sebastiano Moncada e Vincenzo Salerno.

Ci permettiamo di ricordare a cotanta amministrazione che la pubblicazione, in modo chiaro ed evidente, degli atti amministrativi è un obbligo, così come previsto e stabilito dalla legislazione nazionale e regionale e che nessuno può sottrarsi a tale obbligo,  soprattutto in una città come Siracusa, dove la democrazia è stata commissariata e il Consiglio Comunale, che è l’organo di vigilanza, è stato soppresso e sostituito da un Commissario inviato dalla Regione.

Se poi sul sito non si riescono a trovare, in modo chiaro ed evidente, neppure le deliberazioni del Commissario regionale, è palese che, hanno proseguito Vinciullo, Castagnino, Moncada e Salerno, viene meno qualsiasi possibilità o ipotesi di controllo sull’attività dell’Amministrazione Comunale di Siracusa che opera in regime podestarile, in solitario, e , in questo caso, volendo riprendere un’espressione dell’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, “con il favore delle tenebre”.

Ma le tenebre non possono esistere, quando si amministra la res publica!!!

Quando si amministra una città commissariata, dove tutti i cittadini sono i datori di lavoro degli amministratori, questi ultimi  devono essere quanto più trasparenti possibile per consentire ai cittadini/contribuenti di verificare e controllare il loro operato.

Quindi, hanno concluso Vinciullo, Castagnino, Moncada e Salerno, l'invito che facciamo al Sindaco e al Commissario regionale è quello di rendere accessibile, facilmente reperibile, soprattutto in modo chiaro ed evidente, a tutti i cittadini il sito dell'Albo Pretorio Online perché dalla storia avrebbero dovuto imparare che la moglie di Cesare non solo deve essere onesta, ma soprattutto apparire tale e solo pubblicando, in modo chiaro ed evidente, le deliberazioni di Giunta e del Commissario,  noi possiamo affermare, senza ombra dubbio, che la moglie di Cesare è onesta, altrimenti il rischio che corriamo è di dover sostenere tale tesi, nonostante la matrona romana sia stata trovata in dolce compagnia.

Condividi questo Articolo