Privacy Policy ROSSANA CANNATA CHIEDE AL PRESIDENTE MUSUMECI UN RICONOSCIMENTO PER SIRACUSA RISORSE – I Fatti Siracusa

ROSSANA CANNATA CHIEDE AL PRESIDENTE MUSUMECI UN RICONOSCIMENTO PER SIRACUSA RISORSE

L’onorevole Rossana Cannata chiede il passaggio all’ex Provincia dei lavoratori di Siracusa Risorse, magari procedendo per step e prevedendo notevoli risparmi per la spese di gestione che Siracusa Risorse è costretta a sostenere essendo una partecipata che ha il Libero Consorzio di Siracusa come socio unico. L’iniziativa del deputato siracusano con una interrogazione urgente fa la storia ormai ventennale della partecipata, e quindi di un organico ridotto di una quarantina di unità per pensionamenti ed altro, chiedendo al presidente Musumeci e agli assessori competenti di trovare la soluzione migliore visto che ormai i lavoratori di Siracusa Risorse sono parte vitale ed insostituibile per quelli che sono i compiti istituzionali del Libero Consorzio e tenendo conto di una diminuzione evidente dei costi di gestione della Partecipata una volta assorbita dall’ente intermedio.

Ecco il testo dell’interrogazione che l’onorevole Rossana Cannata ha inviato all’on. Presidente della Regione, all’on. Assessore regionale per le Autonomie Locali e la Funzione Pubblica e all’Assessore per la Famiglia, le Politiche Sociali e il Lavoro:

Premesso che,

con deliberazione n. 96 del 19/12/2002, il Consiglio provinciale di Siracusa autorizzò  la costituzione di una società mista di capitali per l’esternalizzazione di alcuni servizi dell’Ente mediante affidamento alla stessa in deroga alla normativa che disciplina la materia dei contratti della pubblica amministrazione, ai sensi del disposto normativo di cui all’art. 10 del D.Lgs n. 468/97;

con deliberazione n. 17 dell’8/04/2003 il Consiglio Provinciale di Siracusa formalizzò la costituzione della società Siracusa Risorse S.p.A. con capitale sociale di 750.000,00 euro a prevalente partecipazione pubblica suddiviso fra la Provincia Regionale di Siracusa al 51% e la società Italia Lavoro S.p.A. al 49%;

in data 07/07/2010 la Provincia Regionale di Siracusa acquisì con atto ricevuto dal Segretario Generale rep. N. 4492, registrato a Siracusa il 26/07/2010 al n. 385, il 49% delle della società Siracusa Risorse, detenute da Italia Lavoro S.p.A. diventandone così socio unico al 100%.

In data 21/12/2010, con deliberazione n. 85 il Consiglio Provinciale di Siracusa approvò la modifica dello Statuto della società Siracusa Risorse S.p.A già approvata in seno al C.d.A. giusto verbale n. 47 del 22/10/2010, finalizzata tra l’altro all’adeguamento del medesimo alla normativa vigente in materia di società in house con specifico riferimento al c. d. “controllo analogo” ed alla “attività prevalente”” ed alla rideterminazione della durata della società al 31/12/2020, autorizzando l’adeguamento del contratto di servizio in essere e del Piano d’Investimento.

Premesso altresì che

Siracusa Risorse S.p.A. si configura, oggi, quale ente strumentale del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, sotto forma di società di capitale interamente partecipata, vale a dire con tutte le quote azionarie detenute dalla ex Provincia Regionale oggi Libero Consorzio Comunale di Siracusa che ne è il socio unico;

tale condizione è il frutto di una precisa scelta strategica con cui la ex Provincia Regionale ha voluto dare a Siracusa Risorse S.p.A. la veste di una “società in house”, con il diritto, quindi, di poter ottenere l’affido diretto dei servizi, che è abilitata a fornire, superando i vincoli dell’obbligatorietà dell’evidenza pubblica in materia di appalti;

la società Siracusa Risorse S.p.A. nasce, tra l’altro, come “contenitore” all’interno del quale collocare lavoratori provenienti da vertenze lavorative concluse nel territorio Aretuseo, mentre altri soggetti provenienti da analoghe vertenze sono stati assorbiti direttamente nell’organico della ex Provincia Regionale di Siracusa.

Atteso che,

Siracusa Risorse S.p.A. svolge la propria attività prevalente nell’interesse dell’ente proprietario affidante i seguenti servizi:

    Pronto intervento per la piccola manutenzione delle  strade provinciali;

              Diserbo delle strade provinciali;

    Piccola manutenzione agli edifici scolastici;

    Piccola manutenzione agli edifici dell’Ente;

Assistenza e manutenzione informatica con implementazione d aggiornamento di data base afferenti:

    Protezione civile e Pianificazione territoriale;

Viabilità;

Atteso altresì che,

in data 21/12/2006 la Giunta Provinciale con deliberazione n. 509 autorizzò  l’attivazione di alcuni            servizi;

in data 28/02/2007 in esecuzione della suddetta deliberazione, venne stipulato il contratto di servizio tre la Provincia Regionale di Siracusa e la Società in house “ Siracusa Risorse” e  questo contratto è sempre stato prorogato  di anno in anno senza soluzione  di continuità  con  i  medesimi contenuti;

nel tempo la dotazione finanziaria disponibile per garantire alla Siracusa Risorse S.p.A l’espletamento delle funzioni ad Essa attribuite si è notevolmente assottigliata, passando dai 4.200.000,00 del 2016 agli attuali 3.000.000,00, cifra alla base del contratto di servizio per la prosecuzione delle attività, stipulato tra il Libero Consorzio e la Siracusa S.p.A, circostanza che ha imposto, tra l’altro, un differente impiego in termini orari del personale e un calo delle retribuzioni;

Considerato che,

la forma Societaria della Siracusa Risorse S.p.A. impone determinati obblighi e incombenze che producono un aggravio dei costi non indifferenti, quali ad esempio: l’emissione di fattura per i servizi prestati in favore del Libero Consorzio di Siracusa, con un aggravio di circa 600.000,00 € (seicentomila euro) l’anno; l’elaborazione delle buste paga e dei relativi versamenti contributi del personale della Siracusa Risorse S.p.A a soggetto esterno, etc;

il bacino dei lavoratori in atto impegnato in attività lavorative in Siracusa S.p.A, a seguito dei pensionamenti è passato da 114 a 77 unità;

Ritenuto che,

l’esperienza maturata nel tempo dai lavoratori impiegati nella Siracusa Risorse S.p.A. sia indispensabile al Libero Consorzio dei Comuni di Siracusa, al fine di consentire allo stesso, la possibilità di continuare a fornire determinati servizi;

sia indispensabile adeguare il budegt assegnato, per garantire il corretto funzionamento dei servizi affidati alla Siracusa Risorse S.p.A., che in atto, a causa delle condizioni deficitarie del Libero Consorzio di Comuni di Siracusa sia del tutto inadeguato e insufficiente;

al fine di offrire, all’esigua platea di lavoratori della Siracusa Risorse S.p.A., le stesse condizioni lavorative e retributive garantite ai lavoratori provenienti da analoghe vertenze, assorbiti direttamente nell’organico della ex Provincia Regionale di Siracusa, sarebbe necessario individuare un percorso per permettere il passaggio dei suddetti lavoratori alle dirette dipendenze del Libero Consorzio di Siracusa, attraverso, ove necessario, procedure di selezione riservata, garantendo inizialmente i servizi che, come la gestione del portale informatico e il diserbo delle strade,  rendono presentabile l’ex Provincia di Siracusa, inizialmente al mondo intero con internet e poi a tutti coloro che l’attraversano  con stipula di contratti part – time da 24 o 30 ore settimanali, circostanza che permetterebbe tra l’altro un risparmio di circa 700.000,00 € rispetto ai costi attuali.

Per sapere, se risultino a conoscenza dei fatti esposti in premessa;

se e quali interventi urgenti si intendano porre in essere di concerto con il Libero Consorzio di Siracusa, per garantire un adeguamento del budget, tale da permettere il corretto svolgimento delle funzioni e dei servizi della Siracusa Risorse S.p.A;

se si intenda verificare la fattibilità diun percorso mirato al passaggio alle dirette dipendenze del Libero consorzio di Siracusa per i lavoratori in atto in servizio presso la Siracusa Risorse S.p.A.

            On. Rossana Cannata

Condividi questo Articolo