Privacy Policy FERDINANDO MESSINA: CITTA' GESTITA MALE, ANZI NELLE MANI DI NESSUNO – I Fatti Siracusa

FERDINANDO MESSINA: CITTA’ GESTITA MALE, ANZI NELLE MANI DI NESSUNO

Ferdinando Messina, i sedicenti giornalisti mentre il mondo sta crollando addosso a Siracusa parlano solo del Caravaggio che è un problema da risolvere, ma non è il problema vero di Siracusa che è la sopravvivenza

Concordo, la questione del “Seppellimento di Santa Lucia” è la cartina di tornasole per capire cosa sta accadendo in città. Le navi da crociera in sosta tecnica dentro il porto, le corsie ciclabili di emergenza, la vicenda loculi al cimitero di Siracusa, la mostra “Ciclopica”, la cessione  per mezzo secolo di Palazzo Impellizzeri etc. sono gravi esempi di cattiva gestione della cosa pubblica cittadina  mascherati da ipotetici vantaggi surreali.

Sulle navi inquinanti nel nostro porto te la sarai data una spiegazione, anche qui quattro mazzi di insalata per gli amici?

La questione delle navi da crociera in sosta tecnica dentro il porto è, come già detto, una vicenda di cattiva gestione della cosa pubblica mascherata da foto delle navi colorate e mi permetto di ricordare il perché: anni addietro, allora assessore regionale al turismo l’on. Granata (lo dico solo per inquadrare temporalmente i fatti) si decise di declassare il porto grande di Siracusa da nazionale a regionale limitando l’accesso  alla sola destinazione turistica proprio per evitare che grandi navi in sosta prolungata interferissero sulla presenza di navi da crociera che giornalmente dovevano arrivare a Siracusa. E adesso il grande clamore declassato il porto grande di Siracusa a competenza regionale spetta al comune definire il regolamento e le tariffe, regolamento che attende di essere varato da anni. Io ritengo che proprio per attrarre imbarcazioni e navi da crociera il primo giorno debba rimanere gratuito ma superate le 36 ore il comune che caz aspetta a far pagare.

SABATO L’INTERVISTA INTEGRALE

Condividi questo Articolo