Privacy Policy VINCIULLO: REGIONE IN RITARDO E FRA 45 GIORNI INIZIA L'ANNO SCOLASTICO – I Fatti Siracusa

VINCIULLO: REGIONE IN RITARDO E FRA 45 GIORNI INIZIA L’ANNO SCOLASTICO

VINCIULLO: Nuovo anno scolastico, test sierologici e vaccino antinfluenzale per docenti e non docenti, la Regione Siciliana, al solito, in ritardo rispetto alle altre. Numerose Regioni si stanno attivando per predisporre migliaia di test sierologici a cui sottoporre tutto il personale scolastico, sia docente che non docente, mentre per gli alunni, minori e non, è prevista la possibilità di sottoporsi volontariamente all’esame. Nello stesso tempo, sempre le altre Regioni italiane stanno comprando milioni di vaccini antinfluenzali a cui sottoporre tutto il personale scolastico. La Regione Siciliana, che ha competenze esclusive nel settore scolastico e in quello della sanità, ad oggi non ha ancora attivato alcuna procedura per consentire l’apertura in sicurezza del nuovo anno scolastico. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo. Così come ho fatto nel mese di febbraio, quando ho indicato al Governo regionale ciò che doveva essere fatto per evitare ciò che poi è accaduto, oggi, ancora una volta, ma, mi rendo conto, inutilmente, perché parliamo al muro, invito il Governo regionale ad  attivarsi per predisporre a test sierologici tutto il personale docente e non docente, per acquistare i vaccini e soprattutto ricordo, perché forse l’hanno dimenticato, che c’è un servizio di medicina scolastica che, a mio modesto avviso, non solo è stato trascurato, ma addirittura dimenticato. Pertanto, ha concluso Vinciullo, l’invito che faccio al Governo regionale è di svegliarsi per evitare che fra 45 giorni, quando inizierà il nuovo anno scolastico, ci dovessimo trovare di fronte a difficoltà insormontabili.