Privacy Policy FERDINANDO MESSINA: VORREI ESSERE IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA PER AMMINISTRARE SIRACUSA – I Fatti Siracusa

FERDINANDO MESSINA: VORREI ESSERE IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA PER AMMINISTRARE SIRACUSA

Ferdinando Messina, da capogruppo di Fi a politico disoccupato?

Politico disoccupato no, anche perché la politica che l’ho sempre fatta per impegno sociale e per amore della mia terra.  Per fare politica come la intendo io non serve né poltrona e nemmeno indennità. Ci vuole solo tanta passione.

Non ci pare che Forza Italia sia molto presente nel dibattito siracusano e regionale. Che succede?

Succede che Forza Italia, come tutto il centro destra, preferisce governare e fa poca opposizione, spesso la fa anche male. I temi centrali del dibattito politico locale poi sono schermati da cattiva informazione sui social e quindi, per fare un esempio, si parla di “bosco delle Troiane” quando si seminano  delle piantine che saranno alberi fra 30 anni .

Parliamo dei tuoi obiettivi politici. Il consigliere lo hai fatto, sei stato anche capogruppo e qualche tempo addietro presidente del Consiglio comunale. Oggi a cosa punti?

Sono sempre stato attratto dalla sfida di amministrare la mia città e mi piacerebbe rappresentare il candidato della coalizione di centro destra.

Il Comune continua a navigare a vista. Non succede niente di concreto, si fanno comunicati sulla lampadina, sulla distribuzione dei mastelli, sul nulla. Siamo davvero messi male?

Nei fatti, mascherate dietro buone iniziative si consumano gravi azioni che screditano la città, ricordo come se fosse ieri l’arringa dell’assessore Granata in consiglio comunale a difesa della mostra Ciclopica; parlava di vetrina internazionale e devo dire che alla fine c’è stata con il sequestro di alcune opere esposte. Parlava di percentuale sugli incassi della mostra e credo che ad oggi il comune di Siracusa non ha ricevuto il becco di un quattrino, anzi ha pagato le utenze.

Il commissario della Lega a Siracusa ha detto che ci può salvare solo Salvini

La nostra città la salviamo noi, almeno quelli che abbiamo voglia di farlo, poi se Salvini, la Meloni, Berlusconi e chiunque ci vuole dare una mano nel centro destra è ben accetto; ma io non sono disposto a cedere la mia città a nessuno, compresa questa stazione zoologica di Napoli a cui questa Amministrazione Comunale vuole concedere le quote del capitale sociale alla pari di quelle della nostra città. Giù le mani da Siracusa!

Vuoi fare una battuta sullo scioglimento del Consiglio comunale?

Sono stato in silenzio e continuerò a tacere su questa vicenda. Ho letto e sentito dire di tutto ma vi assicuro che le verità sono altre. Forse nella prossima campagna elettorale queste verità potranno servire.

Conosci bene Francesco Italia, secondo te perché non si dimette, si azzera tutto e finalmente andiamo ad un voto democratico. I brogli ci sono stati, c’è anche una sentenza del Tar. Tornare al voto dovrebbe essere l’interesse generale

Francesco è una bella immagine di Sindaco per Siracusa. Non è un buon politico e di questi tempi fa comodo, fa moda. Un giorno tornerà la politica, il mondo è andato sempre così. Sono capitato nel ventennio sbagliato, ma ho ancora qualche altro anno di vita politica davanti.

I deputati nazionali e regionali? Ben sei sono grillini?

Siracusa è una città dove il centro destra ha perso le elezioni regionali, di conseguenza posso registrare il non pervenuti.

Da siracusano doc, se ti candidassi sindaco quale sarebbe il primo punto del tuo programma?

Prima Siracusa. Inutile pensare a delle priorità, bisogna ritornare ad assumere decisioni mettendo al primo posto Siracusa e i Siracusani. Progettare, pianificare, concedere, autorizzare tenendo bene in mente che c’è una città che soffre ed ha bisogno di messaggi.

In questo momento ricco di caos e povero di proposte operative, cosa farebbe il bravo democristiano?

Fischierebbe il “fallo di confusione” e palla al centro.      

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0