Privacy Policy GRAZIE AD EZECHIA PAOLO REALE SALVATI I SETTE MILIONI PER IL PROGETTO SOCIAL HOUSING A CASSIBILE – I Fatti Siracusa

GRAZIE AD EZECHIA PAOLO REALE SALVATI I SETTE MILIONI PER IL PROGETTO SOCIAL HOUSING A CASSIBILE

Rep: “Una larghissima maggioranza e il consenso di tutti i gruppi consiliari hanno dato il via libera ieri sera al primo progetto di social housing a Siracusa, che sorgerà a Cassibile, in contrada Longarini. Il progetto, chiamato “Casa Archimede 2” e che costerà in tutto poco meno di 7 milioni, era già passato dall’assemblea il 10 ottobre ma era stato rinviato per consentire all’Amministrazione di individuare i capitoli da cui prelevare i soldi per la quota di compartecipazione del Comune: soltanto 210 mila, che ieri mattina sono stati impegnati, a fronte della realizzazione di un’opera che prevede anche la costruzione di collettore delle acque bianche grazie al quale sarà eliminato il problema degli allagamenti a nord di Cassibile.            Il piano costruttivo è stato l’unico argomento trattato e approvato”.

Così leggiamo in una nota di stamattina dell’ufficio stampa comunale. In effetti non è stato tutto così facile, anzi Italgarozzo per la sua solita superficialità/incompetenza stava per perdere anche questi sette milioni. I fatti che oggi chi amministra omette.

Il 10 ottobre scorso senza l’intervento di Ezechia Paolo Reale non si sarebbe “salvato” il finanziamento regionale di sette milioni per la costruzione di alloggi in social house a Cassibile. In sostanza il Consiglio il 10 ottobre doveva votare la convenzione, e stava per farlo visti i vari pareri favorevoli,  non avendo previsto una variazione necessaria al bilancio comunale, senza questo atto invece si sarebbe perduto il finanziamento di sette milioni della Regione. In sostanza la Giunta tempo addietro aveva approvato la fattibilità di questa convenzione col parere favorevole del ragioniere generale, parere favorevole “purchè la quota di competenza comunale (appena 210mila euro) venisse inserita nel bilancio 2019. “Cosa che non è stata fatta – ha ricordato il 10 ottobre scorso Reale in Consiglio comunale -. Oggi ci sono altri pareri favorevoli a condizione che ci sia la variazione di bilancio. Può ripetersi quello che è già accaduto e si perde il finanziamento. Propongo quindi al Consiglio di rinviare il voto sulla convenzione a variazione di bilancio avvenuta. Così metteremo al primo punto all’odg la variazione di bilancio e al secondo l’approvazione della convenzione su cui tutti siamo d’accordo. Insomma, evitiamo di perdere questa occasione e facciamo le cose come vanno fatte. Personalmente non voterò nessuna convenzione se non prima c’è la variazione di bilancio”. Grazie all’ottimo assist di Reale il Consiglio comunale ha condiviso e sulla costruzione dei 32 alloggi a Cassibile si è riunito ieri  21 ottobre. Insomma, forse questi sette milioni non li perdiamo grazie all’avvocato Reale, sempre che non ci sia qualche altra distrazione. Nel recente passato infatti per mere distrazioni, per superficialità/incompetenze di milioni ne abbiamo già persi più di una ventina.