MENTRE I DEPUTATI SI VANTAVANO PER UN DECRETO INESISTENTE PER LA CHIESA DI SAN FIILIPPO, IL GOVERNO REGIONALE TOGLIE A SIRACUSA UN MILIONE E 600MILA EURO

MENTRE I DEPUTATI SI VANTAVANO PER UN DECRETO INESISTENTE PER LA CHIESA DI SAN FIILIPPO, IL GOVERNO REGIONALE TOGLIE A SIRACUSA UN  MILIONE E 600MILA EURO
Rep: In questi giorni abbiamo letto di un presunto ed inesistente decreto di finanziamento per la Chiesa di San Filippo Apostolo alla Giudecca di Siracusa per 331.500,00 euro, cosa assolutamente non vera in quanto il Governo Regionale si è limitato a fare scivolare, provvedimento peraltro non dovuto, una graduatoria del 10/09/2016 finanziata attraverso il Patto per il Sud. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo.
Con un comunicato stampa, l’Assessore al ramo, e a cascata tutti gli Assessori e i Deputati della maggioranza, hanno lodato, cioè imbrodato, se stessi, dimenticando di dire due cose: a) le risorse provengono dalla scorsa Legislatura;
b) i decreti di finanziamento, ivi compreso quello di San Filippo Apostolo, non esistono, cioè non sono stati mai emessi, cioè mai firmati.
Nella foga di dare la notizia, ha proseguito Vinciullo, gli Assessori regionali hanno dimenticato di dire che in provincia di Siracusa, a fronte di uno scivolamento dovuto, cioè previsto dal bando a cui le chiese hanno partecipato, sono stati eliminati due progetti per un milione e seicentomila (1.600.000,00) euro.
Della serie: io ti do uno scivolamento e, nello stesso tempo, elimino due progetti già finanziati.
Per essere ancora più chiari: io ti tolgo subito un milione e seicentomila (1.600.000,00) euro e ti prometto che ti restituirò quello che era già tuo, cioè 331.500,00 euro.
E vediamo quali sono i progetti eliminati:
1) 800.000,00 euro per il “Restauro e manutenzione straordinaria della cupola e dei cupolini della chiesa del SS. Crocifisso nel Comune di Noto”;
2) 800.000,00 euro per il “Miglioramento strutturale, manutenzione straordinaria e restauro della chiesa della SS. Annunziata nel Comune di Sortino”.
Questi i fatti che non vengono denunciati da nessuno, in questo regime di accondiscendenza verso il Governo regionale e dove anche quando ci sottraggono le nostre risorse, stanziate nella scorsa Legislatura, ringraziamo felici e contenti.
Questo Governo, ha concluso Vinciullo, produce solo una mole di carte inutili e, nel tentativo maldestro di accaparrarsi il lavoro altrui e di fare dimenticare di essere stati contrari alle scelte relative al Patto per il Sud, dimentica di ricordare la massima che “il silenzio è d’oro”, invece, purtroppo per loro, parlano e io non posso fare a meno di ricordare la verità che non piacerà a nessuno e su cui non registriamo alcun intervento a difesa del territorio.
 
 
MENTRE I DEPUTATI SI VANTAVANO PER UN DECRETO INESISTENTE PER LA CHIESA DI SAN FIILIPPO, IL GOVERNO REGIONALE TOGLIE A SIRACUSA UN MILIONE E 600MILA EURO ultima modifica: 2019-09-11T10:59:10+02:00 da IfattiSiracusa