Privacy Policy STEFANIA PRESTIGIACOMO: LA FLORENO, COMMISSARIO DEL LIBERO CONSORZIO, E' DELETERIA PER SIRACUSA – I Fatti Siracusa

STEFANIA PRESTIGIACOMO: LA FLORENO, COMMISSARIO DEL LIBERO CONSORZIO, E’ DELETERIA PER SIRACUSA

In questi momenti la città con più problemi della Sicilia vede in Cafeo il deputato che si occupa dei problemi della zona industriale, nei Cinque Stelle i difensori dell’assessore regionale alla Salute Razza (domani il grillino Zito è all’Asp con la collega dell’apposita commissione regionale e appunto con Ruggero Razza, il pretoriano di Musumeci, quello che sta ammazzando la sanità a Siracusa) e in Granata, da sempre uomo di destra, referente dei temi culturali in una giunta di sinistra. C’è poi un problema interno degli Azzurri siracusani che allo stato delle cose non sembra risolvibile. L’assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera evita accuratamente di avere visibilità quando è a Siracusa. Dicono su questo defilamento quelli di Forza Italia nel capoluogo: “Noi non lo sentiamo da 5 mesi, abbiamo appreso dai giornali, come tutti, della visita della commissione regionale sanità”. Di questo e di altro ne parliamo con la due volte ministro della Repubblica, Stefania Prestigiacomo.

Onorevole Stefania Prestigiacomo che succede con l’assessore regionale Bandiera?

Preferisco parlare d’altro

Allora c’è davvero qualcosa che non va? In ogni caso qual è il suo punto di vista?

Da parte mia c’è amarezza e tanta delusione. Non aggiungo una parola in più.

Sul cimitero e sul pizzo sui loculi già acquistati c’è una mezza rivoluzione in città. La delibera di Italgarozzo, che parte da dati sbagliati, è un vero colpo di mano che è stata chiamata la “sfrattamorti”. Per fortuna che c’è il Consiglio comunale

Grazie al gruppo di Forza Italia si sta finalmente trattando la questione loculi in termini più corretti. A Siracusa non si può nemmeno morire.  E’ uno scandalo. Tutto deve essere fatto nel rispetto delle leggi e in ogni caso non si può sanare un bilancio facendo cassa sui morti.

Il 15 luglio, lunedì prossimo, c’è una seduta aperta del Consiglio comunale sul nuovo ospedale. Nel frattempo c’è uno scontro nei grillini con un deputato regionale che prima ha adombrato il pericolo che la Regione decida esautorando il Consiglio di Siracusa e oggi tratta con Razza

Ognuno assume le sue responsabilità. Sul nuovo ospedale di Siracusa la Regione chieda la modifica della rete ospedaliera, non perda altro tempo. Stabilisca da subito che sia di secondo livello. Senza questa indicazione è inutile discutere di area.

L’Ostello della Gioventù affidato al Consorzio universitario dopo il rifiuti degli studenti di utilizzarlo, è un altro scivolone del commissario del Libero Consorzio

I problemi di sempre sono rimasti irrisolti, dai rifiuti ai siti della provincia inutilizzati e abbandonati. La Floreno è stata deleteria per Siracusa.  D’accordo con i catanesi per soffiarci il ruolo che ci spettava nel consiglio di amministrazione della Società dell’aeroporto. Peggio di così.