Privacy Policy SANDRO SPADARO: O SI RIDA' DIGNITA' A FONTANE BIANCHE O NON PAGHIAMO PIU' LA TASSA DI SOGGIORNO – I Fatti Siracusa

SANDRO SPADARO: O SI RIDA’ DIGNITA’ A FONTANE BIANCHE O NON PAGHIAMO PIU’ LA TASSA DI SOGGIORNO

Alessandro Spadaro, come va la stagione a Fontane Bianche? Come sono i segnali che si intravedono in questa prima parte dell’estate 2019?

La stagione non sembra essere delle migliori. Con molti sforzi, anche e soprattutto di natura economica, con promozioni e sconti si cerca di riempire.

Parliamo di Valle di Mare, il tuo angolo di paradiso. Dobbiamo farti i complimenti per la qualità della tua accoglienza. Insomma, fai non solo il tuo, ma molto di più. Qual è la cosa che ti fa incazzare di più nei confronti dei tuoi colleghi imprenditori turistici?

Grazie per i complimenti che estendo a tutto lo staff. Come tutti gli altri operatori dobbiamo sostituirci spesso e volentieri alla pubblica amministrazione che è in grado solo di pretendere la tassa di soggiorno per servizi non resi. Non ho nulla da rimproverare ai miei colleghi, ognuno fa quello che può, siamo sulla stessa barca. Se devo per forza individuare qualcosa di negativo, ad alcuni (imprenditori o semplici cittadini) rimprovero solo di essere troppo indulgenti con chi ci amministra e inclini alla sottomissione.

Prima di arrivare a Valle di Mare ci sono zone di ordinario degrado, parliamo anche di problemi di spazzatura che da anni non vengono risolti

Parliamo di DECORO. Non solo spazzatura, in queste ore sono stati bruciati più di 15 cassonetti che erano stracolmi di spazzatura, ma anche di strade senza manutenzione, buio e assenza di servizi.

Qual è la cosa di cui senti più la mancanza a Fontane Bianche?

I servizi pubblici inesistenti. Da anni, anche dalle pagine del vostro giornale, insisto affinché a Fontane Bianche venga instituito un servizio di bus navetta. Ma niente. La guardia medica è solo diurna, andiamo indietro anziché andare avanti. Manca un distributore di carburante e bisogna andare ad Avola.

Ci sono nuove aperture per rifornimenti alimentari, ma…

Ci sono imprenditori che ci credono ancora, questo è un bene perché porta ottimismo. Il problema è resistere oltre ad una sola stagione.

Viale dei Lidi andrebbe in parte ripensato o sarebbe meglio una demolizione per voltare definitivamente pagina e scrivere un’altra storia?

Ma certamente! Il Comune dovrebbe intervenire per mettere in sicurezza alcuni immobili che sono fatiscenti e rappresentano una vergogna e un pericolo per chiunque lo percorra! Non so, anzi non credo, se ci siano i margini per una azione demolitoria ma per questo ci sono gli “esperti” del comune. Mi pare veramente un peccato.

Ci sono ancora molti politici che abitano nella Fontane Bianche più amata dai siracusani. Perché continua una disattenzione che non conviene a nessuno? E’ ovvio che anche le ville perdono valore.

Perdono valore tutti gli immobili! I SIRACUSANI dovrebbero capire che con le imposte sulla seconda casa il Comune non fa nulla nel nostro territorio. I politici con la casa a Fontane Bianche sembrano sotto un micidiale incantesimo, dimenticano di esserlo appena arrivano in villetta!

Allarghiamo il discorso. Non è che nelle altre zone balneari va meglio.

Assolutamente no. L’attenzione è rivolta solo sul centro storico. Ortigia è un luna park, abbiamo già affrontato questo discorso l’anno scorso e nulla è cambiato!

Garozzo prima e Italia oggi che voto meritano per aver cancellato di fatto Fontane Bianche.

Il voto è “NON CLASSIFICATO”. Hai presente quello che marina la scuola ad ogni interrogazione? Che voto potrebbe avere?  Certamente ci hanno dato un bel colpo di grazia! Anche perché NON MI PIACE il discorso qualunquista che “anche prima non si è fatto nulla”. Sai perché? Perché non è vero e perché con loro è stata istituita la TASSA DI SOGGIORNO e in 5 anni SOLO LE STRUTTURE DI FONTANE BIANCHE hanno versato circa 1 milione di euro! Una TASSA DI SCOPO che poteva rilanciare il nostro territorio! Una VERGOGNA!

Cosa faresti con gli altri imprenditori per svegliare loro, l’amministrazione e rilanciare Fontane Bianche?

Io proporrei di non fare pagare più ai nostri ospiti la tassa di soggiorno fino a quando non si concretizzino le nostre richieste! Perché è vergognoso sentirsi dire dagli ospiti: la tassa di soggiorno??? E perché mai??? Su 200mila euro circa annui se il comune ne investisse almeno 100mila sul nostro territorio avrebbe fatto già il proprio dovere. Abbiamo tutti insieme contribuito a rilanciare la stazione di Fontane Bianche senza l’intervento pubblico e vorremmo avere un sistema turistico maturo e credibile!