Privacy Policy SIAMO TRAVOLTI DALLA SPAZZATURA. BISOGNA DENUNCIARE IN PROCURA – I Fatti Siracusa

SIAMO TRAVOLTI DALLA SPAZZATURA. BISOGNA DENUNCIARE IN PROCURA

Da Ortigia alla Targia cambia poco: C’è spazzatura ovunque! Indescrivibile quello che c’è attorno al mercato di Ortigia, nei pressi del vecchio carcere, del passeggio Talete. E’ molto peggio nelle periferie dove la Tekra e l’incredibile assessore Coppa impazzano nel non fare. Mobili, materazzi, pezzi di amianto, resti di cantiere a villaggio Miano, alla Pizzuta, in viale Zecchino, alle Cozze, davanti e dentro la Cittadella dello sport. E’ una svendita totale della dignità di Siracusa. Coi cittadini siracusani che, esausti, non hanno più nemmeno la forza di protestare. Chiariamo bene un punto. E’ vero che ci sono sporcaccioni che insozzano alcuni angoli della città, ma l’amministrazione e la Tekra ci sono per mantenere comunque pulita la città. Quindi non si POSSONO e non si DEVONO lasciare discariche nel territorio urbano per settimane. Non è accettabile. E’ anche questione di decoro, ma non è solo questione di decoro. A Siracusa, viste le minidiscariche dovunque, è anche emergenza sanitaria. Qui rischiamo di essere aggrediti dai topi, dagli scarafaggi. Qui i nostri figli rischiano seriamente di ammalarsi mentre Italgarozzo giochicchia coi bandi sempre sbagliati, sempre bocciati. RIPETIAMO: La città ogni giorno deve essere pulita comunque! Se Italgarozzo non è in grado si metta da parte, amministrare è una cosa seria e non è obbligatorio. Uguale per la Tekra che c’è solo da qualche mese e già ha fatto rimpiangere seriamente l’Igm per i comportamenti, per gli ultimatum, per i toni minacciosi. Ma da dove diavolo venite e chi diavolo siete? E chi cazzo minacciate, i cittadini siracusani? Quelli che vi pagano a peso d’oro? Insomma, è finito il tempo del tirocinio, da oggi chi sbaglia paga sia esso amministratore o imprenditore. Se non bastano le parole, le proteste, le segnalazioni, resta solo una strada, quella delle denunce in Procura.