Privacy Policy CARMEN PERRICONE: MI CHIEDO SE I CRISTIANI FINIREMO NELLE CATACOMBE – I Fatti Siracusa

CARMEN PERRICONE: MI CHIEDO SE I CRISTIANI FINIREMO NELLE CATACOMBE

Carmen Perricone, il vescovo di Siracusa, come tutti i vescovi compulsati da Bergoglio, hanno dedicato ai migranti l’omelia di Pasqua. Quello di Siracusa ha detto che i manifestanti  pro Sea Watch sono la città migliore

Viviamo un momento grave per la cristianità. Mi chiedo se finiremo nelle catacombe e chi sarebbe oggi disposto a farlo. Non è mio compito esprimere giudizi sui vertici della Chiesa, ma un’esortazione verso il nostro vescovo nonché verso ogni presbitero vicino e lontano mi sento di farla, ovvero di indicare la direzione a questa Chiesa che appare spesso confusa. Chi altri, se non il clero, ha questa responsabilità? Quella dei migranti è una problematica complessa e globale. Va concertata a livelli alti, innanzitutto europei. Nelle omelie si potrebbe parlare di Sacre Scritture. Opinione del tutto personale e da laica.

Non ritieni allarmante che una strage di cristiani, avvenuta proprio il girono di Pasqua, sia così sottovalutata dai media? Bergoglio ha detto di essere vicino, ma non  ha condannato i musulmani che hanno fatto la strage..

Aspetto con fiducia il conforto nelle parole di Sua Santità Papa Francesco, nonché del Papa Emerito che nei momenti più importanti si esprime con grande Valenza spirituale.

SABATO L’INTERVISTA INTEGRALE