Privacy Policy ZAPPULLA SULLA QUALITA' DELLA VITA: SIRACUSA VA MALISSIMO, SUBITO UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO – I Fatti Siracusa

ZAPPULLA SULLA QUALITA’ DELLA VITA: SIRACUSA VA MALISSIMO, SUBITO UN CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

La valutazione sulla qualità della vita , stilata da Italia Oggi insieme all’Università la Sapienza di Roma, si fonda su alcuni parametri ed elementi davvero di straordinaria
rilevanza per ogni comunità: criminalità, disagio ed emarginazione sociale, ambiente, lavoro, servizi finanziari e scolastici, salute, tempo libero e tenore di  vita ed altro ancora. Insomma tutti elementi di strategici e sensibili per comprendere ragionevolmente la qualità della vita di un territorio, di un città e di una comunità. Siracusa sta messa malissimo.Senza volere cavalcare strumentalizzazioni e semplificazioni politiche ma, allo stesso tempo, senza nascondere delle evidenti e pesanti verità: almeno nell’ultimo decennio la qualità della vita a Siracusa è notevolmente peggiorata, segno questo di politiche sbagliate e altre inesistenti, di scelte che invece di migliorare la situazione l’hanno peggiorata. Oggi fare un sondaggio in città, al di là delle appartenenze politiche, probabilmente consegnerebbe giudizi dei siracusani largamente e legittimamente negative.  Riteniamo che un gruppo dirigente almeno accorto mantenga la responsabilità di interrogarsi seriamente sugli errori commessi e sulle scelte
profondamente diverse da assumere e realizzare. Necessita, a nostro avviso, una vera svolta politica, amministrativa, culturale, sociale, etica per rilanciare una città
bellissima ma ancora con molti ritardi e contraddizioni. Rinnoviamo pertanto la proposta, avanzata già in campagna elettorale al Sindaco, di istituire una cabina di regia permanente con il protagonismo delle forze sociali e professionali capace di monitorare la situazione e individuare strategie e risorse adeguate guardando con grande attenzione alle misure europee; nell’immediato pensiamo utile in tal senso convocare un Consiglio Comunale straordinario e aperto alla città.
Pippo Zappulla
articolo 1