Privacy Policy ITALIA NOSTRA: DOMANI VISITA GUIDATA ALLA CAVA DEI MULINI A MELILLI – I Fatti Siracusa

ITALIA NOSTRA: DOMANI VISITA GUIDATA ALLA CAVA DEI MULINI A MELILLI

Rep: Prende l’avvio il 20 ottobre la “Campagna dei Paesaggi Sensibili di Italia Nostra” nata per sensibilizzare i cittadini sul valore del Paesaggio. Quest’anno la campagna è dedicata a Paesaggi pianificati e partecipati.
“Gli appuntamenti delle nostre sezioni sono tutti molto interessanti,” spiega Mariarita Signorini, presidente di Italia Nostra, “e speriamo possano sensibilizzare i cittadini sull’importanza della tutela del paesaggio: un bene che è tutto intorno a noi e di cui non ci accorgiamo finché non viene irrimediabilmente compromesso da qualche scriteriata opera o intervento umano. Invito i cittadini,” esorta la presidente Signorini, “a partecipare alle iniziative messe in campo dai volontari, aderendo alle nostre campagne e sostenendo con l’iscrizione a I.N. le tante emergenze cui facciamo fronte.”
Gli italiani sono bravissimi a pianificare la loro vita nel lungo e medio termine, ma quando si tratta di pianificare la vita della collettività, tutto sembra impazzire, il buon senso si perde nei mille meandri degli interessi particolari e il risultato è una diffusa e onnipresente illegalità. Le vittime dei terremoti e delle alluvioni e il degrado delle città sono il conto pesantissimo che noi tutti paghiamo per la nostra incapacità di pianificare la vita collettiva del paese.
Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio fornisce indicazioni chiare sul concetto di pianificazione: “Lo Stato e le Regioni assicurano che tutto il territorio sia adeguatamente conosciuto, salvaguardato, pianificato e gestito in ragione dei differenti valori espressi dai diversi contesti che lo costituiscono.” Già da questo breve passaggio si deduce che una corretta pianificazione territoriale debba perseguire risultati che tengano conto delle risorse specifiche del territorio, della città, del paesaggio, dell’ambiente, progettando azioni meditate, condivise e finalizzate alla salvaguardia delle identità territoriali.
Purtroppo questo indirizzo metodologico è sempre più frequentemente disatteso dall’abusata pratica delle deroghe attraverso la quale, perseguendo obiettivi particolari o, peggio ancora, interessi privati e/o di profitto, sono stati alterati, quando non persi del tutto, quei “valori paesaggistici” che hanno ispirato la scrittura del Codice relativamente al concetto di tutela e valorizzazione del territorio.
Un sondaggio di Ipsos, realizzato nel febbraio 2018, rileva che il 58% dei cittadini è contrario al condono edilizio e solo il 34% a favore. E’ ora che questa maggioranza silenziosa faccia sentire la propria voce e ottenga il rispetto dell’Art. 9 della Costituzione, contro gli interessi illegittimi che vogliono speculare sul nostro territorio.
Le proposte di Italia Nostra alla politica nazionale e locale sono:
 Portare a compimento il processo di coopianificazione paesaggistica Stato-Regione.
 Promuovere un grande progetto nazionale di messa in sicurezza dei territori, la vera grande
opera con conseguenti posti di lavori.
 Semplificare le procedure di abbattimento degli abusi.
 Istituire il fascicolo di fabbricato, per la messa in sicurezza del nostro patrimonio edilizio pubblico
e privato.
La campagna nazionale vede i consigli regionali e le sezioni di I.N. impegnate in progetti di
sensibilizzazione di varia natura. In questo contesto  la Sezione di Melilli ha organizzato per domani, domenica 21 ottobre, la visita guidata alla Cava dei Mulini a Melilli (SR). Un convegno urbanistico è poi previsto per il 10 novembre prossimo.