Privacy Policy ITALIA IN CONFUSIONE: PRIMA CONCEDE E POI PENALIZZA, ORDINANZA DI CHIUSURA PER CINQUE GIORNI PER ECCESSI NEI DEHORS – I Fatti Siracusa

ITALIA IN CONFUSIONE: PRIMA CONCEDE E POI PENALIZZA, ORDINANZA DI CHIUSURA PER CINQUE GIORNI PER ECCESSI NEI DEHORS

Ortigia: centro storico d’amare o da penalizzare? L’Amministrazione comunale ha di recente emanato un’ordinanza che prevede la CHIUSURA per 5 giorni delle attività, commerciali e di somministrazione, che non rispettino i limiti concessi per i dehors (n.d.a. verandine annesse). Non sanzioni, non multe, anche salate, ma CHIUSURA dell’attività. Ci si chiede a quale disturbo sia annoverabile, in termini di Manuale Diagnostico Statistico Internazionale, il disordine mentale di una politica che da un lato concede a maglie larghe, non punisce gli abusivi, permette l’illegalità piena con reati contro l’igiene e la salute pubblica, al secolo: mucchi di monnezza sparsa in ogni dove, con topi e puzze maleodoranti annessi, dall’altro multa con chiusure in grado di tagliare le gambe alle attività meglio avviate, figuriamoci a principianti e novellini dell’ultima ora. Non si contesta la violazione ma l’eccesso di pena, per lo più inflitta in quella che, fino a prova contraria, rimane “zona di eccellenza”, in piena stagione turistica, che notoriamente a Siracusa continua fino a tutto ottobre. Per rispondere a quali interessi, da un lato si concede, dall’altro si multa. La mano sinistra non sappia cosa fa la destra. Ed il disordine – economico, mentale, amministrativo – è servito.