Privacy Policy IL CONVEGNO SU AMBIENTE E INDUSTRIA: I CONSIGLIERI DI PRIOLO OCCUPANO L'AULA CONSILIARE PER CONTESTARE L'ASSENZA DEI DEPUTATI NAZIONALI E REGIONALI – I Fatti Siracusa

IL CONVEGNO SU AMBIENTE E INDUSTRIA: I CONSIGLIERI DI PRIOLO OCCUPANO L’AULA CONSILIARE PER CONTESTARE L’ASSENZA DEI DEPUTATI NAZIONALI E REGIONALI

Rep: A seguito dell’occupazione dell’aula consiliare da parte dei consiglieri comunali di maggioranza, in segno di protesta per la mancata partecipazione della deputazione regionale e nazionale al consiglio aperto e informale trattante il tema “ambiente, industria e rischi per la salute”, tenutosi giovedì 06/09/2018,ha avuto luogo oggi, 07/09/2018 alle ore 11.30 una conferenza stampa.

La conferenza è stata aperta dal Presidente del Consiglio Francesca Marsala: “ Siamo qui, in questa aula da ieri pomeriggio, l’occupazione è un segno di protesta in quanto , ancora una volta i deputati regionali e nazionali , con la loro assenza, offendono noi e tutti i cittadini di Priolo Gargallo, che volevano e vogliono essere rappresentati e difesi, dimostrando la loro  stanchezza per essere solo e soltanto un bacino di voti durante il periodo di elezioni.

L’argomento di ieri, per il nostro territorio è molto importante , si sarebbe dovuto parlare di ambiente, inquinamento e rischio per la salute, senza demagogia, colore politico e passerella”.

Successivamente è intervenuto il Capogruppo di Maggioranza della lista “SiAmo Priolo”, Salvatore Luca Campione; “Siamo in seduta stante per dimostrare in maniera forte che Priolo e i priolesi non vogliono più abbassare la testa. In questi ultimi mesi sono stati tanti, troppi i giovani che la nostra comunità ha dovuto definitivamente salutare, troppe la malattie che ci colpiscono e che colpiscono la nostra società. Ieri, l’amministrazione era pronta ad accogliere  proposte per il bene comune , non solo per il nostro paese ma anche per i paesi limitrofi che non hanno sconti sulle malattie, e invece la nostra volontà è stata interpretata come una fuga in avanti , con attacchi gratuiti e offese senza fondo. Ma siamo qui e siamo pronti a dare voce al silente grido di aiuto che giunge ormai da troppo tempo dalla nostra comunità, e faremo in modo che questo possa arrivare all’interno dei palazzi dei “poteri forti”.Ieri da questa stanza si è acceso un faro perché siamo ormai stanchi di accendere lumini nel nostro cimitero. Un altro problema che voglio evidenziare e il mal di vivere della nostra società a causa della disoccupazione e di conseguenza della disperazione che affligge tutto il territorio”.

Conclude il Sindaco, Dott. Pippo Gianni,”Sono fiero di questi giovani che ho al mio fianco, giovani forti e capaci, instancabili, che hanno deciso di prendere in mano un lavoro che ho iniziato trent’anni fa e che nessuno ha mai più portato avanti. La lotta al diritto alla salute e alla tutela dell’ambiente hanno caratterizzato il mio percorso politico, portando avanti battaglie, progetti e programmi perché questi temi  potessero avere il giusto riconoscimento attraverso delle leggi regionali, che portano il mio nome, e grossi contributi a leggi . Questo luogo è soggetto ad abbandono, è un luogo massacrato di cui più nessuno ha il coraggio di occuparsi, ma abbiamo dimostrato di voler continuare a farlo noi iniziando , appena insediati ad incontrare i sindaci della “zona ad alto rischio ambientale” , i vertici del polo petrolchimico e l’ias, alla quale abbiamo chiesto un impianto di depurazione nuovo, tecnologico con finanziamenti regionali.

Ciò che è accaduto ieri in questa aula ha evidenziato la volgare incapacità politica di chi viene qua, se viene, a parlare senza sapere.

Come ho ribadito più volte, non ho mai abbassato e mai abbasserà la testa quando devo difendere la salute dei miei cittadini e il territorio in cui vivono.

La ricreazione è finita per tutti.

 

Altre dichiarazioni: Patrizia Arangio ( consigliere di maggioranza); “ l’ho detto in campagna elettorale e lo ribadisco,è ormai obbligo tenere alta l’attenzione, nessuno si può permettere nella discussione di un tema cosi importante di affermare che siamo qui a fare passerella. Io non ci sto”.

Diego Giarratana ( consigliere di maggioranza);” La vita, la salute e il benessere dei nostri cittadini e della nostra comunità dipende anche da noi che siamo chiamati a rappresentarli. Lo faremo con forza e tenacia, portando avanti i loro diritti alla salute e al lavoro”.

Il Presidente Nazionale Avv. Ezio Bonanni e  Calogero Vicario  ( presidente regionale ONA Sicilia, ONA Siracusa);” Sosteniamo l’iniziativa intrapresa dai consiglieri in contrapposizione alla mancata partecipazione delle istituzioni politiche e amministrative. Ancora una volta la cittadinanza, il territorio e anche i lavoratori, non ricevuto le dovute attenzioni e continuano a pagare in termini di diritti e salute”.

Lo staff del sindaco