Privacy Policy NOTTE DI SAN LORENZO, A FANUSA E FONTANE BIANCHE TANTI GIOVANISSIMI CON SPINELLI E ALTRO – I Fatti Siracusa

NOTTE DI SAN LORENZO, A FANUSA E FONTANE BIANCHE TANTI GIOVANISSIMI CON SPINELLI E ALTRO

La notte di San Lorenzo appena trascorsa ha attirato in strada un elevatissimo numero di turisti e residenti che, complice il cielo sereno e la temperatura particolarmente elevata, hanno scelto di ritrovarsi lungo le spiagge per non farsi sfuggire il passaggio di una stella cadente.

Al riguardo, i Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, hanno intensificato i servizi preventivi e repressivi sul territorio, prestando massima attenzione alle coste ed ai luoghi di ritrovo di massa: servizi preventivi e di contrasto alle varie forme di illegalità nelle zone balneari con pattuglie a piedi nei luoghi di ritrovo e presso i principali stabilimenti balneari, intervenendo prontamente per impedire comportamenti illeciti e pericolosi sulle spiagge come lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti, l’abuso di sostanze alcoliche e l’accensione di falò.

L’incisività dei controlli sulle spiagge in arco orario notturno dei Carabinieri della Stazione di Cassibile, competenti per le spiagge che vanno dalla Fanusa a Fontane Bianche, in particolare, ha consentito di denunciare a piede libero alla Procura dei minori di Catania, un 17enne siracusano per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, poiché trovato in possesso di 7 spinelli, 1,5 grammi di hashish, e la somma di 70 euro in contanti, con buona probabilità, provento dello spaccio. In aggiunta sono state effettuate 12 segnalazioni in Prefettura per detenzione di modica quantità di sostanze stupefacenti, prevalentemente hashish e marijuana, in alcuni casi confezionate in spinelli, tutte nei confronti di giovanissimi fra i 19 e i 25 anni, sorpresi appunto con la droga in spiaggia, e con il rischio poi che gli stessi si mettessero alla guida per tornare a casa con le proprie autovetture e ciclomotori.

Tutti molto giovani ed ancora studenti, sia ragazzi che ragazze, alcuni incensurati ed altri già segnalati come assuntori, decidono comunque di spendere il proprio denaro, o quello dei propri genitori, acquistando droga ed andando ad alimentare l’indotto economico delle zone di spaccio della città, alcune delle quali recentemente disarticolate grazie a recenti operazioni del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa.

Sempre nel corso della nottata, i Carabinieri di Noto sono intervenuti in soccorso di una ragazza che si era sentita male per abuso di alcool. Sono stati attivati i medici del 118 che giunti sul posto, hanno garantito l’immediata assistenza alla ragazza che rischiava il coma etilico.

L’attenzione dei Carabinieri del Comando provinciale di Siracusa rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto, anche nei prossimi giorni, in cui la presenza turistica tocca l’apice nella stagione, continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa, al fine di prevenire i reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già commessi.