Privacy Policy LA LETTERA IRONICA DI UN GENITORE SULLA FUNZIONALITÀ DELLA SCUOLA ARCHIA – I Fatti Siracusa

LA LETTERA IRONICA DI UN GENITORE SULLA FUNZIONALITÀ DELLA SCUOLA ARCHIA

Rep: Scuola Archia: ringraziamenti di fine anno – lettera aperta

Dopo questo bellissimo anno scolastico appena concluso mi sembra doveroso fare i seguenti ringraziamenti:

Grazie alla preside:
– per averci fatto provare (purtroppo solo per 3 mesi) l’emozione e la bellezza di accompagnare i nostri figli a scuola nel pomeriggio, col buio, che ha sempre il suo fascino. Basta con queste attività sportive, o cure, servono solo a stancare i bambini. In questo modo abbiamo anche risparmiato sulle palestre…. o no?
– per averci fatto spostare in una scuola lontana dal nostro quartiere. E’ bello utilizzare l’automobile e poi io abito troppo vicino alla scuola, non mi andava di camminare. E poi ormai nel 2018 tutte le famiglie hanno 2 automobili…. o no?
– per averci consegnato (e qui ringrazio anche il sindaco) una scuola pulitissima sin dal primo giorno e già dotata di bagni lindi, L.I.M., palestra e riscaldamenti funzionanti. Per tutto l’inverno i nostri figli sono stati veramente al calduccio … o no?
Grazie alla rappresentante d’istituto:
– per aver lottato ferocemente contro le istituzioni per le ingiustizie subite durante tutto l’anno e il continuo impegno profuso … o no?
– per essere venuta il primo giorno di scuola in via Calatabiano, per verificare che tutto fosse in ordine… o no?
– per aver segnalato tempestivamente e con forza che in via Calatabiano i riscaldamenti non hanno mai funzionato. Un’altra persona avrebbe pensato: “i miei figli sono al calduccio in via monte Tosa, chissenefrega di quegli altri?” … o no?
Spero veramente che il prossimo anno vi riconfermino,
mica vi sarete stancate no?
 
Grazie grazie grazie.
 
Il felicissimo papà
Giuseppe Gabellone
PS: Al nuovo Sindaco faccio la seguente richiesta: 2 anni fa ho iscritto mia figlia in via Monte Tosa e NON in via Calatabiano.
Il prossimo anno gradirei tornare nella scuola che ho scelto io e non qualcun altro.
ah, per chi non lo avesse capito la lettera è ironica.