Privacy Policy SI APRONO LE PORTE DEL CARCERE PER LA COMMESSA SIRACUSANA PREGIUDICATA – I Fatti Siracusa

SI APRONO LE PORTE DEL CARCERE PER LA COMMESSA SIRACUSANA PREGIUDICATA

Potrebbe evadere di nuovo e per questo il giudice del Tribunale di Siracusa, grazie alle reiterate violazioni dal regime degli arresti domiciliari, accertate dai Carabinieri della Aliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa, ha deciso per una detenzione nel carcere di “Piazza Lanza” di Catania. La pena più dura è scattata nei confronti di Maffei Elena, classe 1977, disoccupata e pregiudicata. La donna nella giornata di ieri era stata arrestata dai Carabinieri della Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa per evasione. I militari l’hanno sorpresa per l’ennesima volta in evidente stato di ebrezza alcolica, che creava frastuono, disturbo e fuori dalla propria abitazione. La stessa era agli arresti domiciliari per furto commesso nel marzo del 2018. Questi motivi hanno spinto il giudice a non concedere più la misura degli arresti domiciliari e ad aprire le porte del carcere di “Piazza Lanza”. Qui la siracusana MAFFEI dovrà restare almeno fino alla prossima udienza.