GAROZZO E ALTRI ASSESSORI CANDIDATI VOTANO L’8 GIUGNO (A DUE GIORNI DAL VOTO) PER IL COLPO DI MANO ALL’AMP

Garozzo e Italia sono stati per cinque anni e sono a maggior ragione oggi i peggiori amministratori possibili per questa città. Parliamo di etica e legalità. Parliamo del colpo di mano consumato all’Amp per inserire una stazione napoletana nella Riserva siracusana. Come è noto il Ministero dell’Ambiente è intervenuto ed ha annullato il colpo di mano in questione dove peraltro hanno inopinatamente votato dei candidati nelle liste di Francesco Italia, quindi irregolarità più irregolarità. Sulla vicenda si è doverosamente dimesso l’ex presidente dottor Nuccio Romano, ha invece annunciato le sue dimissioni ma non si è dimessa la presidente Patrizia Maiorca. Ma il bello deve ancora venire. Tre giorni dopo la nota del ministero ambiente che diceva che l’atto era nullo, si riunisce la giunta Garozzo e vota lo stesso atto, il tutto (vedi la determina qui a lato) l’8 giugno, a due giorni dal voto! Ma non è ancora tutto. L’8 giugno votano per il colpo di mano assessori anche loro candidati con Francesco Italia. Atti amministrativi almeno spregiudicati su cui stanno per piovere denunce. Altro che etica e legalità, qui norme e leggi non contano, qui sono capaci di tutto e anche di più.