Privacy Policy A NOTO ARRESTATI DUE MAROCCHINI CHE IN UN TERRENO AVEVANO GIA' RUBATO 600 CHILI DI LIMONI – I Fatti Siracusa

A NOTO ARRESTATI DUE MAROCCHINI CHE IN UN TERRENO AVEVANO GIA’ RUBATO 600 CHILI DI LIMONI

Rep: Nella notte appena trascorsa, a Noto, in Contrada Belliscala, i Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato S.M., marocchino classe 2000, e Danine Adil, marocchino classe 1987, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. I due, ritenendo che le ore notturne fossero ideali per i loro loschi scopi, si sono introdotti all’interno di un terreno iniziando a raccogliere limoni. All’arrivo dei Carabinieri, allertati mediante il numero di emergenza 112, già impegnati in zona in servizio di perlustrazione sul territorio, i rei sono stati fermati con circa 600 kg di limoni pronti per essere portati via. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Condotti in caserma, i due sono stati dichiarati in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, come disposto dalle competenti Autorità Giudiziarie, rispettivamente il primo accompagnato presso il centro di prima accoglienza per minori di Catania, il secondo rimesso in libertà, non sussistendo l’esigenza di richiedere l’applicazione di misure coercitive.
Secondo le linee guida impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, l’attenzione dei Carabinieri rimane alta e costante sull’intera provincia in considerazione del fatto che il fenomeno dei furti di limoni e dei prodotti agricoli in genere registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di tutelare un settore economico, quello ortofrutticolo, particolarmente importante per il territorio. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione, affiancando alla continua perlustrazione delle zone di campagna una specifica attività diurna di verifica agli ambulanti cittadini ed al sistema di trasporto delle merci su strada.