Privacy Policy MARINA DI PRIOLO: SEMPRE PIU' DEGRADO, VANDALIZZATA CABINA ENEL, TURISTI IN VISITA ALLA RISERVA COSTRETTI FRA I RIFIUTI – I Fatti Siracusa

MARINA DI PRIOLO: SEMPRE PIU’ DEGRADO, VANDALIZZATA CABINA ENEL, TURISTI IN VISITA ALLA RISERVA COSTRETTI FRA I RIFIUTI

Marina di Priolo, terzo articolo. Il degrado non finisce, anzi aumenta. Il commissario regionale che deve traghettare la città alle elezioni non ha fatto nessun intervento, l’ex sindaco Antonello Rizza ha lamentato la mancata attenzione e i mancati interventi per la spiaggia di Priolo, l’onorevole Pippo Gianni ha parlato di sperperi milionari e ha assunto l’impegno di chiedere al commissario una pulizia straordinaria della zona. Nei fatti non è successo nulla! Venerdì scorso c’era un bus turistico in visita alla riserva delle Saline di Priolo e il bus ha dovuto farsi spazio nel degrado, in mezzo alla spazzatura, in mezzo alle strutture vandalizzate. Transitando i turisti hanno potuto ammirare anche una cabina dell’Enel vandalizzata, piena di rifiuti di ogni tipo e abbandonata al ruolo improprio da una società elettrica che evidentemente non vuole provvedere. E poi tanta spazzatura, valanghe di spazzatura. Ma sul serio nessuno interviene concretamente per salvare il salvabile del litorale e della spiaggia che i priolesi dicevano di amare così tanto?