Privacy Policy DEFERITI ALLA PROCURA I CINQUE GIOVANI CHE FECERO BULLISMO NEI CONFRONTI DI UNA RAGAZZA, COLPEVOLE DI AVERE UNA CORPORATURA ROBUSTA – I Fatti Siracusa

DEFERITI ALLA PROCURA I CINQUE GIOVANI CHE FECERO BULLISMO NEI CONFRONTI DI UNA RAGAZZA, COLPEVOLE DI AVERE UNA CORPORATURA ROBUSTA

Ricordate il caso della giovane ragazza vittima di bullismo in autobus di qualche tempo addietro? Bene, c’è ora uno sviluppo, i Carabinieri della Compagnia di Noto infatti  hanno deferito alle rispettive Procure competenti 5 giovani (due maggiorenni e tre minori, di cui una ragazza) riconosciuti quali responsabili dei gravissimi casi di bullismo segnalati dalla ventenne sull’autobus Siracusa – Canicattini. I fatti segnalati riguardano alcune molestie avvenute, da due anni a questa parte, alla fermata dell’autobus da alcuni studenti contro la giovane, derisa perché colpevole di avere una corporatura robusta. Ai Carabinieri la giovane donna ha riferito che, circa due anni fa, all’inizio delle azioni di scherno, le avrebbero lanciato contro addirittura dei sassi.
Derisioni e scherni che dalla fermata dell’autobus continuavano sul mezzo di trasporto e che avevano portato la giovane, nel recente passato, a recarsi presso il pronto soccorso del locale ospedale a causa del malessere psichico causato da quelle parole. Questo l’episodio che ha convinto la donna a rivolgersi alle Forze dell’Ordine che, ascoltato il suo racconto, hanno subito attivato la macchina investigativa al fine di risalire agli autori di quei comportamenti, e portare sollievo alla giovane.