Privacy Policy RAGAZZA VENTENNE VITTIMA DI OFFESE E SCHERNI AD OPERA DI UN BRANCO DI RAGAZZINI. INDAGINI DEI CARABINIERI – I Fatti Siracusa

RAGAZZA VENTENNE VITTIMA DI OFFESE E SCHERNI AD OPERA DI UN BRANCO DI RAGAZZINI. INDAGINI DEI CARABINIERI

Nuovo caso di bullismo, triste, senza pietà alcuna per la vittima, nel nostro caso una ragazza un po’ in carne. Se ne occupano i carabinieri di Noto, i fatti parlano di una ragazza italiana poco più che ventenne che, nella zona tra Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni, sarebbe da tempo vittima di un branco di 5-6 ragazzi, tutti studenti in età adolescenziale, che si sarebbero accaniti su di lei perché ritenuta di corporatura robusta. Sembra che le offese e lo scherno sarebbero avvenuti alla fermata dell’autobus ed a bordo dello stesso. In un’occasione, il gruppo le avrebbe anche lanciato contro dei sassi. Qualche giorno fa la ragazza non ce la fa più e per un malessere psichico finisce in ospedale, a questo punto decide di rivolgersi ai Carabinieri i quali l’hanno ripetutamente sentita. Avviate immediate indagini per l’identificazione di tutti gli eventuali giovani coinvolti in questa triste e grave vicenda.

Al riguardo il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Grasso, ha disposto di procedere con la massima celerità ed impegno per verificare l’accaduto ed identificare le persone eventualmente coinvolte nei fatti segnalati. “Il bullismo – afferma – è fenomeno gravissimo che va contrastato con ogni risorsa possibile”.