Privacy Policy FERROVIE: LA COOP SERVICE VUOLE LICENZIARE 39 DIPENDENTI SU 81, SI MOBILITA IL SINDACATO – I Fatti Siracusa

FERROVIE: LA COOP SERVICE VUOLE LICENZIARE 39 DIPENDENTI SU 81, SI MOBILITA IL SINDACATO

Rep:

<<Non è possibile accettare qualsiasi politica aziendale che disattenda, con escamotage, gli accordi sindacali sottoscritti pochi mesi prima>>. Il segretario provinciale della Filt Cgil, Vera Uccello, tuona contro la Coop Service che da poco si è aggiudicata l’appalto del servizio pulizie vagoni-lotto passeggeri per Trenitalia.

<<La società ha dichiarato un esubero di personale e pertanto ha avviato le procedure di licenziamento in blocco per 39 degli 81 dipendenti. Un licenziamento a cui intendiamo opporci! Sono passati solo poco più di 2 mesi da quando era stato firmato l’accordo non solo per l’assorbimento di tutti i lavoratori, ma anche per la Solidarietà che, attesta per i lavoratori della Coopservice di Siracusa  le 32 ore  settimanali, a fronte delle 20 ore dei lavoratori di Messina e delle 25 ore di Palermo. Era stata anche trovata l’intesa pure per il ticket pasto e per l’applicazione del CCNL Mobilità Attività Ferroviarie con relativa conferma della retribuzione. Oggi questo improvviso “voltafaccia” su cui la Coop Service ci deve dare spiegazioni. Ce ne chiediamo il perché, e la risposta la troviamo nel sistema degli appalti, la cui normativa permette ai partecipanti alle gare proposte al massimo ribasso e sotto una soglia che non ha limite>>.

Vera Uccello conclude: <<Le committenti non dovrebbero permettere questo, dovrebbero puntare a offerte che non guardano solo alla proposta economica più conveniente, ma anche alla qualità del servizio da effettuare. Questo avrebbe ricadute in positivo, sia per i lavoratori, che  non sarebbero costretti a ottenere i propri diritti dietro azioni legali, sia per gli utenti, sia per la stessa committente, che così proporrebbe un migliore servizio>>.