Privacy Policy PER FONTANE BIANCHE MENO MALE CHE SILVIA C'È – I Fatti Siracusa

PER FONTANE BIANCHE MENO MALE CHE SILVIA C’È

A stagione conclusa dobbiamo e vogliamo riconoscere pubblicamente l’ottimo lavoro svolto dalla cittadina Silvia D’Arrigo per il rilancio di Fontane Bianche. Intendiamoci, siamo all’inizio, ma i segnali sono confortanti. La nomina di Silvia a presidente dell’associazione che si occupa di Fontane Bianche, è stata una scelta azzeccata. La tenacia, il savoir faire, l’essere di fatto super partes della D’Arrigo, sono serviti a smuovere l’immobilismo di chi amministra. Per piccole cose che tuttavia possono costituire una svolta, una inversione di tendenza. Magari l’anno prossimo il dialogo con una nuova amministrazione diventerà ancora meno problematico. Si potrà discutere su un progetto di rinascita articolato e non solo navigare a vista, come si è stati costretti a fare oggi. Insomma, la speranza per Fontane Bianche riaffiora grazie alla volontà di una cittadina. È una cosa bella da scrivere. La battuta è d’obbligo: Meno male che Silvia c’è. Solo una battuta visto che è cosa nota che la D’Arrigo con Berlusconi non c’azzecca niente.