Privacy Policy ZAPPULLA AL MINISTRO ORLANDO: I POTERI FORTI BLOCCANO LE INDAGINI E VOGLIONO FAR TRASFERIRE IL PROCURATORE GIORDANO – I Fatti Siracusa

ZAPPULLA AL MINISTRO ORLANDO: I POTERI FORTI BLOCCANO LE INDAGINI E VOGLIONO FAR TRASFERIRE IL PROCURATORE GIORDANO

Scrive Pippo Zappulla: Al Ministro Orlando chiedo risposte sulle inquietanti vicende siracusane. Dove e chi i poteri forti??? Chiedo Verità e Giustizia perchè  sia fatta piena luce sulle tante anomalie e collegamenti strani. Chiedo al Ministro di fare luce sulle varie indagini e comprendere se le dichiarazioni della Princiotta, regolarmente sostenute da documentazione varia, sono corrispondenti al vero e in tal caso mi aspetto che siano assunti provvedimenti adeguati e senza guardare in faccia a nessuno, che siano avvocati, Sindaci, parlamentari o magistrati. Delle due l’una. O le accuse mosse sono prive di fondamento e se ne dovrà assumere la responsabilità in ogni sede;  se invece come appare dalla corposa documentazione,  siamo in presenza di fatti veri i protagonisti dovranno risponderne, ognuno per il proprio ruolo e competenza,  a livello istituzionale, politico, etico e immagino pure giudiziario,

Ho ritenuto, pertanto, su queste e vicende collegate,  di presentare una specifica e articolata interpellanza al Ministro Orlando  e sono certo mi risponderà presto e in modo serio e preciso.

Ho letto negli ultimi tempi, e non nascondo il mio sconcerto, di richieste di trasferimento per incompatibilità ambientale  per il Procuratore della Repubblica di Siracusa. Mantengo grande rispetto per la Magistratura e per i suoi organi di autogoverno ma mi pare davvero incredibile e paradossale che si prenda di mira chi in questi anni ha alzato il livello dell’attenzione della giustizia nella lotta a contrasto alla criminalità e sulle tante vicende legate agli enti locali. L’inchiesta sull’inquinamento ambientale ultima in ordine di tempo ma non certo di importanza.

Non vorrei che questa città e territorio passasse come quello che ha fatto pagare il prezzo alla Procura,e di chi lo ha rappresentato,  di avere aperto fascicoli e indagato sulle varie vicende e questioni che in particolare riguardano la città e il Comune di Siracusa. Ho la sensazione che i tanti declamati “poteri forti” esistano davvero ma sono quelli che vogliono ammorbidire o peggio bloccare indagini importanti e delicate. Ecco, voglio sapere ora come stanno realmente le cose e quali manovre si stanno mettendo in campo per neutralizzare l’azione egregia e meritoria che è stata fatta in questi anni dalla stragrande maggioranza della magistratura siracusana coordinata brillantemente, a mio avviso, dal Procuratore Giordano. Al Ministro chiedo, quindi,  di attivare tutti gli strumenti in suo possesso per comprendere se le mie preoccupazioni sono fondate e conoscerne le ragioni e i responsabili.