Privacy Policy SPATARO: ORA CI SONO ANCHE GLI UOMINI LIBERI NEL PD – I Fatti Siracusa

SPATARO: ORA CI SONO ANCHE GLI UOMINI LIBERI NEL PD

Avere raccolto circa l’8% alle primarie del 30 aprile consegna al Partito Democratico siracusano la corrente degli uomini e delle donne libere, fuori dalla logica del partito unico e dell’effetto degenerativo delle correnti. Non avevamo alcun deputato nazionale o regionale, alcun assessore regionale, nessun segretario di circolo, solo 30 tessere su 2000 iscritti, solo tre consiglieri comunali su circa 150 in tutta la provincia, nessun sindaco e nessun amministratore. Pur apprezzando l’equilibrio e la disponibilità al confronto del Segretario Alessio Lo Giudice, siamo stati relegati fuori, nonostante  il diritto stabilito dal regolamento congressuale, dalla rappresentanza negli organismi per l’organizzazione del congresso. Adesso rivendichiamo con diritto la possibilità di essere rappresentati  nel partito democratico non certamente per rivendicare un posto in più ma per affermare più pluralismo di idee e più autonomia. Abbiamo dato voce a quanti, pur riconoscendosi nel partito democratico, ritengono di impegnarsi per costruire un partito diverso, più attento alle istanze del territorio, meno siracusano centrico, meno rissoso e più aperto. La mozione Emiliano in Sicilia, con il suo 16%, pone un problema serio sulla rappresentanza della sua classe dirigente, ancora troppo legata a logiche di potere che hanno affossato la Sicilia.