Privacy Policy STOP GENDER NELLE SCUOLE SIRACUSANE: ALLE 18 C'È LA VEGLIA IN PIAZZA SAN GIOVANNI – I Fatti Siracusa

STOP GENDER NELLE SCUOLE SIRACUSANE: ALLE 18 C’È LA VEGLIA IN PIAZZA SAN GIOVANNI

Ai posti di partenza: tutto è pronto per la veglia delle Sentinelle in piedi di Siracusa, fissata per oggi  alle 18 in Piazza San Giovanni. L’iniziativa vede la partecipazione di genitori, insegnanti, politici appartenenti a gruppi diversi, di area centro destra, persone di religioni diverse accumunate però da una stessa idea: STOP AL GENDER NELLA SCUOLA. Con una modalità nuova, protesta silenziosa ed assolutamente pacifica, si chiede al Sindaco di interrompere la deprecabile ondata di progetti per la scuola che prevedono l’indottrinamento gender a minori, anche piccolissimi, anche della Primaria (ex Elementari). Nell’obiettivo dichiarato di frenare la deprecabile deriva gender, si ribadisce il ruolo educativo primario affidato dalla Costituzione ai genitori, al padre ed alla madre. Dal combinato disposto degli articoli 30 e 34 della Costituzione, infatti, si evince che i genitori hanno il diritto – dovere di istruire la prole per almeno 10 anni. Questo diritto è in capo al padre ed alla madre, non alla singola scuola o comunità. Un diritto che non può essere mortificato né da un assessore o due di una giunta malandata, ne’ da una o tre dirigenti scolastici. Per ogni progetto che esuli dall’offerta formativa, va richiesto SEMPRE il consenso informato dei genitori che possono fare esonerare il figlio o comunque opporsi. Questo in uno Stato di diritto. Nessuno si ritenga al di sopra della legge.

Carmen Perricone

Condividi questo Articolo