Privacy Policy MERCATINO ELETTORALE, GAROZZO FA UN ALTRO ASSESSORE – I Fatti Siracusa

MERCATINO ELETTORALE, GAROZZO FA UN ALTRO ASSESSORE

Scrive l’ufficio stampa del sindaco Garozzo: Salvatore Piccione, 44 anni tra pochi giorni, avvocato (si occupa prevalentemente di Diritto civile e Diritto del lavoro) è il nuovo assessore della giunta municipale. Prende il posto di Dario Abela, dimessosi giovedì scorso per ragioni personali. Piccione ha giurato poco dopo le 12 di oggi nella mani del sindaco, Giancarlo Garozzo, e del segretario generale, Danila Costa. Si occuperà di Personale, di Polizia municipale e di Mobilità, viabilità e trasporti. L’ingresso del nuovo assessore ha comportato un mini-rimpasto delle deleghe: l’assessore Pierpaolo Coppa non ha più la delega al Personale ma ha avuto affidate quelle ai Lavori pubblici e al Verde pubblico in aggiunta alle altre; all’assessore Antonio Moscuzza è stata assegnata anche la rubrica del Rapporti con il consiglio comunale.

Saranno stati 10, 20, 30, 40, forse 50 gli assessori nominati da Garozzo in questi quattro anni. Sempre per motivi che con l’interesse della città hanno poco a che vedere, cioè per una promessa elettorale da mantenere, un paio di voti da acquisire per rafforzare la sua maggioranza comunque traballante coi numeri che in Consiglio comunale sono ridicoli, uno sberleffo da fare al nemico di sempre, Ezechia Paolo Reale. Nel merito con l’ultimo assessore fresco di giornata, Garozzo acquisisce il voto di Dario Tota che è entrato in Consiglio comunale grazie alla lista Progetto Siracusa. Ha fatto un altro movimento, ma si è tenuto stretto il posto che avrebbe invece dovuto lasciare ad un altro componente di Progetto Siracusa.  Non solo, è passato armi e bagagli con  la Garozzo Band e a poche settimane dalla presentazione del nuovo movimento viene premiato con un posto in Giunta. Un mercatino elettorale alla buona, roba scarsa.